Specchietto retrovisore

On 7 giugno 2015, in il boss, by Dadevoti

specchitto-retrovisore

 

Le mie colazioni

On 17 novembre 2014, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Le mie colazioni sono differenti

Le mie colazioni sono differenti

 

Donna in scatola

On 1 novembre 2014, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Modella: Simple

Modella: Simple

Grazie a Claudia per essersi prestata come modella.

Tagged with:  
 

Autoritratto

On 30 settembre 2014, in il boss, by Dadevoti

Dadevoti fotografato da Lafra

Non scrivo molto, ma vi guardo con attenzione

Tagged with:  

In my bag

On 9 agosto 2014, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Dentro la mia borsa

 

 

Ciclismo secondo me

On 4 agosto 2014, in il boss, by Dadevoti

ciclismo

 

Un’estate al mare

On 28 maggio 2014, in fotocomposizioni, preferiti, by Dadevoti
animalestico a Caorle

Il mio animalestico adora il mare di Caorle.

Tagged with:  
Simple in spiaggia

Ritratto svuotato di Simple in spiaggia

Come sempre ringrazio Simple per la pazienza

Tagged with:  

Animalestico sulla panchina di design

On 8 maggio 2014, in fotocomposizioni, by Dadevoti
animale di compagnia al parco

Il mio animaletto che si riposa sulla panchina di design

Quando lo porto al parco lui si diverte tantissimo, altre sue foto le trovate qui, quiqui , quiquiquiqui, ecc ecc :)

Tagged with:  

Animalestico sul ponte

On 3 maggio 2014, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Animalestico al parco di La Cittadella Padova

Animalestico che si arrampica sui cavi d’acciaio

L’animalestico è il mio animaletto da compagnia, ormai sono anni che vive con me, lo potete vedere quiqui , quiquiquiqui, ecc ecc :)

Tagged with:  
Lukrezia svuotata

Ritratto svuotato di Lukrezia

 

Atri ritratti svuotati: LaraLoredanaSimplePimpiAuroioAriannaSimple e altri ancora quiqui

PS
Se desideri anche tu un ritratto svuotato fammi un fischio via mail

Ritratto svuotato di Lara

On 29 dicembre 2013, in fotocomposizioni, Ritratto svuotato, by Dadevoti
Lara

Grazie a Lara che ha posato per me

Atri ritratti svuotati: LoredanaSimplePimpiAuroioAriannaSimple e altri ancora quiqui

PS
Se desideri anche tu un ritratto svuotato fammi un fischio via mail
Tagged with:  

Buone feste

On 25 dicembre 2013, in il boss, by Dadevoti
buone feste buon natale buon anno Merry Christmas Merry Christmas Happy New Year

Merry Christmas Merry Christmas Happy New Year buone feste buon natale buon anno

Tagged with:  

Loredana, personal trainer

On 10 dicembre 2013, in fotocomposizioni, Ritratto svuotato, by Dadevoti
Loredana, la mia personal trainer

Loredana, la mia personal trainer

Loredana, la mia personal trainer. Sportville, l’altra palestra.

Atri ritratti svuotati: SimplePimpiAuroioAriannaSimple e altri ancora quiqui

 

Tagged with:  

Selfie di Novembre

On 10 novembre 2013, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti
Selfie di Novembre

Selfie d’autunno

Autoritratto

Tagged with:  

 

 

Altre architetture cieche le puoi trovare qui

Tagged with:  

Architetture cieche

On 19 ottobre 2013, in architetture cieche, fotocomposizioni, by Dadevoti

Architetture Cieche

 

Altre architetture cieche le puoi trovare qui

 

Ritratto svuotato: Simple

On 1 ottobre 2013, in fotocomposizioni, Ritratto svuotato, by Dadevoti
Simple - ritratto svuotato

Simple e il frigo-celibe

Simple e il frigo-celibe.

Atri ritratti svuotati: PimpiAuro, io, Arianna, Simple e altri ancora qui, qui

Tagged with:  

Ritratto svuotato: Pimpi

On 17 settembre 2013, in fotocomposizioni, Ritratto svuotato, by Dadevoti

 

Pimpi che prepara la cena

Pimpi in cucina

Pimpi e la cena da preparare.

Atri ritratti svuotati: Auro, io, Arianna, Simple e altri ancora qui, qui

 
Man Ray

Man Ray

 

Altri leggendari autoritratti scattati con l’iPhone (selfie) li potete trovare quiqui , qui , quiqui e qui

 

Marcel Duchamp selfie

On 18 agosto 2013, in fotocomposizioni, legendaryselfie, by Dadevoti
Marcel Duchamp con l'iPhone

Autoscatto con iPhone di Marcel Duchamp seflie

Se l’iPhone fosse stato inventato agli inizi del 900 avremmo avuto una splendida galleria di autoritratti.

Altri leggendari autoritratti scattati con l’iPhone (selfie) li potete trovare qui, qui , qui , qui e qui

Tagged with:  
Pier Paolo Pasolini mostra un'applicazione sul suo Iphone

Pier Paolo Pasolini mostra un’applicazione sul suo Iphone

Altri leggendari autoritratti scattati con l’iPhone (selfie) li potete trovare quiqui , qui , qui e qui

Tagged with:  

Man Ray e Salvador Dalì

On 9 agosto 2013, in fotocomposizioni, legendaryselfie, by Dadevoti
Man Ray e Salvador Dalì

Man Ray e Salvador Dalì

Altri leggendari autoritratti scattati con l’iPhone (selfie) li potete trovare quiqui , qui , qui e qui

 

Las Meninas

On 8 agosto 2013, in fotocomposizioni, legendaryselfie, by Dadevoti
Las Meninas (Velázquez)

Las Meninas (Velázquez)

Altri leggendari autoritratti scattati con l’iPhone (selfie) li potete trovare quiqui , qui , qui e qui

Un’idea di Simple

 
Ritratto dei coniugi Arnolfini

Ritratto dei coniugi Arnolfini di Jan van Eyck

Altri leggendari autoritratti scattati con l’iPhone (selfie) li potete trovare quiqui , qui , qui e qui

Un’idea di Simple

 

Animalestico

On 28 luglio 2013, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Animalestico e portatile

Animalestico e portatile

Tagged with:  
Ritratto svuotato

Ritratto svuotato: Auro

Grazie ad Auro per la pazienza durante la posa.

Atri ritratti svuotati: Simple,  PimpiAuro, io, Arianna e altri ancora qui, qui

Tagged with:  
Autoritratto fotografico

Ritratto svuotato di Dadevoti

Atri ritratti svuotati: Simple,  PimpiAuro, io, Arianna e altri ancora qui, qui

 
 

Architettura cieca

Torre di Gregotti, Arcella, Padova.

 

Tagged with:  
 

Sogni notturni

On 16 dicembre 2012, in il boss, by Dadevoti

 

Una mela al giorno

On 2 dicembre 2012, in il boss, by Dadevoti
Una mela al giorno toglie il medico di torno

Una mela al giorno toglie il medico di torno

Novembre l’ho passato cercando di curarmi la tosse, i bronchi e il raffreddore, così il mio animalestico ha il compito di darmi una mela al giorno per togliermi il medico di torno.

 

Gemelli siamesi

On 12 ottobre 2012, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

 

QR Code

On 25 settembre 2012, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Una volta qui era tutto BarCode

Una volta qui era tutto BarCode
Tagged with:  

Donna in scatola

On 30 luglio 2012, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Donna in scatola

 

Grazie a Claudia per essersi prestata come modella

Tagged with:  
Tagged with:  
 

Salone del libro a Torino

On 13 maggio 2012, in fotocomposizioni, by Dadevoti

I libri ti sostengono, ti aiutano, ti fanno volare, innamorare, odiare e annoiare.

Con i libri sono tornato a casa dal Salone del Libro a Torino.

 

 

Un nuovo modo per condividere le foto, Pinspire

On 29 marzo 2012, in il boss, by Dadevoti
Un modo per appuntarsi il web

Pinspire, la bacheca del web

Capita di avere la “sindrome da foglio bianco”, non saper cosa o come fotografare, in questi casi perdo molto tempo navigando nella rete setacciando immagini idee alla ricerca di ispirazione.

Ma ora pare abbia trovato un bel deposito di appunti che tutti possono utilizzare.

Pinspire è una specie di bacheca dove possiamo depositare e condividere tutto ciò che riteniamo divertente, stuzzicante, intelligente o scemo.

È come trovarsi tra la folla e ascoltare i pensieri della gente, tutti questi frammenti nella mia testa si ricompongono in un  puzzle personale e, ogni tanto, in fotografia.

Pinspire la bacheca del web

Pinspire, il modo più semplice per raccogliere le idee

Tagged with:  

Nudo

On 25 marzo 2012, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Nudo inginocchiato

In cambio di cibo faccio qualsiasi tipo di foto

 

Seguimi su Pinspire

Tagged with:  
 
Tagged with:  

Animalestico

On 10 marzo 2012, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Animalestico

 

Self portrait

On 28 dicembre 2011, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Self portrait

Si riparte di nuovo da zero.

Tagged with:  

Buone feste

On 21 dicembre 2011, in il boss, by Dadevoti
buone feste buon natale buon anno Merry Christmas Merry Christmas Happy New Year

Merry Christmas Merry Christmas Happy New Year buone feste buon natale buon anno

Luci Ikea

On 13 novembre 2011, in fotocomposizioni, by Dadevoti

 

Metropolis di Tel Aviv

On 24 ottobre 2011, in il boss, by Dadevoti

Una mia foto del Fashioncamp di Milano è stata pubblicata su un articolo del Metropolis di Tel Aviv.

Metropolis – Fashion for all and fashion for some

 

Si Fest di Savignano

On 25 settembre 2011, in il boss, by Dadevoti

Venerdì e Sabato sono stato a vedere il Si Festival di Savignano sul Rubicone.

La mostra più bella e impressionante è stata quella di Michael Wolf, Tokyo Compression

L’idea non è originale, fotografare i pendolari della metropolitana di quella megalopoli non è nuova, ma Michael riesce a comporre un’esposizione che alla fine fa mancare il respiro.
I giapponesi soffrono in quelle scatole umide e claustrofobiche, impietoso li documenta fino all’ultima foto esposta dove la persona ritratta si ribella e mostra il dito medio al fotografo riscattando così il martirio di tutti gli altri.

 

Tagged with:  

Sesso tra animalestici

On 9 settembre 2011, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Dopo mesi di ricerca ho finalmente trovato un esemplare di Animalestico con cui far accoppiare il mio.
Sono andato a Ferrara, dove o incontrato H’anna Panofsky con la sua graziosa Animalestica.
Qui di seguito le foto dell’accoppiamento.

 

 

p.s.

Votatemi ai Macchianera Blog Awards 2011 (clicca qui) nella sezione fotografia in fondo all’elenco, se non lo farete un gatto vi farà la pipì sul letto.

 

Tagged with:  

A spasso per Padova

On 6 settembre 2011, in fotocomposizioni, by Dadevoti
L’animalestico è simpatico, ma un po’ viziato, dopo che è stato un intero giorno in compagnia di Simple ha voluto replicare con un’altra passeggiata pomeridiana, altrimenti avrebbe fatto pipì sul mio letto per protesta.

p.s.

Votatemi ai Macchianera Blog Awards 2011 (clicca qui) nella sezione fotografia in fondo all’elenco, se non lo farete un gatto vi farà la pipì sul letto.

 

Tagged with:  

Una giornata con l’Animalestico

On 4 settembre 2011, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Ultimamente ho poco tempo da dedicare al mio animaletto da compagnia.
Ieri ho chiesto a Simple che mi tenesse L’Animalestico per l’intera giornata, ché io ero impegnato nella ricerca di una nuova casa.
Si sono molto divertiti assieme e queste sono alcune delle foto ricordo che hanno scattato durante la giornata.

p.s.

Votatemi ai Macchianera Blog Awards 2011 (clicca qui) nella sezione fotografia in fondo all’elenco, se non lo farete un gatto vi farà la pipì sul letto.

 

Tagged with:  

Riposino domenicale

On 1 settembre 2011, in fotocomposizioni, by Dadevoti

 

Ringrazio tutti coloro che mi hanno votato ai Macchianera Blog Adwards, votatemi anche per il premio finale :)

Tagged with:  
Tagged with:  

Il mio nuovo animalestico

On 27 agosto 2011, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Oggi sono andato in un negozio di Animalestici e ne ho acquistato uno.
Adora il divano.
Tagged with:  

Freezer

On 23 luglio 2011, in il boss, by Dadevoti
Freezer

241543903

Tagged with:  

El Che

On 14 luglio 2011, in il boss, by Dadevoti

el Che

Architettura cieca

On 28 giugno 2011, in architetture cieche, il boss, by Dadevoti

Architetture cieche

Prato della Valle, Padova

 

Fashioncamp 2011

On 13 giugno 2011, in il boss, by Dadevoti

 

Ho partecipato al mio primo Fashioncamp milanese e qui potete trovare una mia prima galleria di foto.

fashioncamp 2011

fashioncamp 2011

fashioncamp 2011

Tagged with:  

FASHIONCAMP 2011

On 3 giugno 2011, in il boss, by Dadevoti

Sono giorni che pulisco lenti e carico le batterie delle mie Nikon per prepararmi all’evento milanese.

Si vocifera che sia il fotografo ufficiale del Fashion Camp.

Chi si unirà a me a Milano il 10/11 giugno nello Spazio A – ex Ansaldo, Via Tortona 54, avrà uno spritz pagato

 

Venezia Santa Lucia, notturno

On 26 maggio 2011, in il boss, by Dadevoti

Sabato scorso, seduto sulla scalinata della stazione dei treni di Venezia, ho fissato per un’ora quest’immagine, poi ho scattato la foto.

Notturno, Venezia Santa Lucia

 

Tagged with:  

Architettura cieca

On 20 maggio 2011, in architetture cieche, fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Architettura cieca

Torre di Gregotti, Arcella, Padova.

 

Tagged with:  

Nitimur in vetitum semper cupimusque negatum

On 14 maggio 2011, in il boss, by Dadevoti

Nitimur in vetitum semper cupimusque negatum

Propendiamo sempre per ciò che è vietato e desideriamo ciò che ci è negato – Ovidio
Tagged with:  

Elogio del dubbio – Punta della Dogana Venezia

On 30 aprile 2011, in il boss, by Dadevoti
Nessuna verità
e poi così sicura
ci sono troppi dubbi
non fartene un problema
L’opera più bella è senz’altro “Roxys” di Kienholz, iniziata nel 1943 e terminata dopo solo 18 anni.
Roxys è una stanza arredata secondo lo stile degli anni quaranta: un vecchio juke-box che suona canzoni dell’epoca, un calendario del 1943, riviste cinematografiche, una slot-machine, bottiglie di birra, pacchetti di sigarette vuoti, un ritratto del generale MacArthur, la divisa di un soldato ecc.
“Roxys” Edward Kienholz
“Roxys” Edward Kienholz
“Roxys” Edward Kienholz
La stanza è popolata da orride figure femminili, seviziate dagli abusi sessuali ed emanano una atmosfera di morte che ti avvolge.
“Roxys” è un’esperienza globale, teatrale, scenografica, uditiva, olfattiva, storica e letteraria capace di regalarti una sensazione di morte che ti porterai appresso per tutto il resto del percorso.

 

Non stupisce che l’artista dopo quell’opera sia scappato dagli Stati Uniti per rifugiarsi in Europa fino alla fine dei suoi giorni.

 

Dopo l’opera di Kienholz i buffi palloncini di Jeff Koons, la rivisitazione di Duchamp fatta da Gupta, le candeline che non si sciolgono mai di Zehn e la zuppa riscaldata di Sturtevant diventano solo dei simpatici giochi di bambini capricciosi che puntano ad essere i primi della classe.

Octagon Barbousville

On 14 aprile 2011, in il boss, by Dadevoti

Sfocature

L’ Ottagon produced and bottled by Barboursville Vineyards in Virginia. All the American I needed to know

“Un buon vino è come un buon film, dura un instante e ti lascia in bocca un sapore di gloria, è nuovo ad ogni sorso e come succede nei film, nasce e rinasce a ogni sapore.” cit.

Tagged with:  

192 cm

On 9 aprile 2011, in il boss, by Dadevoti

Atlante, Rio de Janeiro, Brasile

Atlante, Rio de Janeiro Brasile

Atlante, Notredame De Paris, Francia

Atlante, Notredame De Paris, Francia

192 cm è la misura della mia altezza, tutto ciò che sono è racchiuso in quella misura.
I vecchi treni regionali hanno i finestrini a ghigliottina, se li vuoi aprire ti devi alzare e tirare verso il basso, quel tipo di finestrini formano una fascia dove solitamente c’è un’etichetta con sopra scritte “cose di cui è vietato fare”.
Viaggiare nei vecchi regionali e sedersi sul lato del finestrino per me significa precludere l’orizzonte.
E’ molto probabile che non vi siate mai chiesti quanto bisogna essere lunghi perché quella fascia, composta dallo scorrevole a ghigliottina, si frapponga tra lo sguardo e il mondo, ve lo dico io, 192 cm.
A 18 anni ho raggiunto i 192 cm e da quella volta mi son sempre dovuto curvare per poter veder scorrere l’orizzonte seduto in treno accanto al finestrino, le prime volte mi sdraiavo o mi sedevo in modi a dir poco strani, ma ero giovane e mi piaceva fare il ribelle, con il tempo e l’avanzare degli anni mi sedevo composto e curvavo le spalle per gettare lo sguardo oltre il finestrino, ci furono periodi, lunghi anni, che non guardavo mai fuori, ma ero sempre curvo su un libro.
Mi son sempre chiesto il motivo per cui le vecchie FS avessero deciso che il mondo doveva dividersi tra sotto e sopra, per un periodo mi limitai a guardare la parte sotto, ma mi procurava sempre nausea o peggio vomito, la parte di sopra è sempre stata più noiosa, il pezzo più interessante era sempre dietro quella fascia di alluminio del finestrino a ghigliottina.
Oggi, dopo molti anni che non mi succedeva, ho ripreso un vecchio treno regionale e ho diviso il mio mondo in prima e dopo di te.
 

Barricate padovane

On 29 marzo 2011, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

In certi luoghi è difficile entrare

 

 

Intervallo – Cartoline da Venezia

On 22 marzo 2011, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Cartolina da Venezia

Cartolina da Venezia

Tagged with:  

Ciao Papà, guarda la mia vita

On 15 marzo 2011, in il boss, by Dadevoti

PapàCiao Papà, guarda la mia vita
assomiglio molto a ciò che eri.

Ho vissuto quarant’anni
e solo ora ho iniziato a immaginare i tuoi.

Ciao papà, guarda la mia vita
io la tua l’ho solo ascoltata.

Racconti molto lontani e distanti
per un ragazzino adolescente.
Storie curiose per un neo laureato che si appresta a iniziare una vita.

 

Ciao papà, ora sono un vecchio uomo che guarda la tua vita,
assomiglio a ciò che tu eri.

Chissà se hai mai avuto bisogno di qualcuno che ti ami.

Ciao papà, guarda la mia vita
ti ho sempre visto in questa città,
ma mi hai fatto nascere lontano.

Quanto ti é mancato l’amore in questa città?

Tagged with:  

Video curriculum

On 9 marzo 2011, in il boss, video, by Dadevoti
Sono passati più di tre anni quando Dania ed io realizzammo questo Video curriculum, progetto persino premiato qualche mese più tardi a Pordenone durante una rassegna video nella sezione Creativi.

 

Questo piccolo video si è arricchito di molti commenti fatti da persone che non riuscivano a cogliere il lato ironico  e divertente della dicotomia tra le reali esperienze lavorative svolte (testo scritto) e quello che comunicava verbalmente.
Oggi mi hanno segnalato che il video è passato in una trasmissione di Radio 24 a Melog 2.0 di Gianluca Nicoletti (lo potete ascoltare in podcast) ed è stato inserito come esempio di video curriculum che un laureato può utilizzare come ultima spiaggia nel vano tentativo di cercare lavoro.
Nuovamente non è stata colta la vera natura del nostro video dove si voleva evidenziare la facilità con cui si può rendere appetibile la propria esperienza lavorativa e che in ultima analisi è assai più facile vendere che sapersi vendere.
Ci tenevo a precisarlo, perché tutto ciò inizia a scocciarmi.

Aggiornamento

Altre persone persistono a leggere e guardare il web con estrema sufficienza, ecco dove è stato integrato il nostro video curriculum

  1. http://www.massimorosa.com/Curriculum-Vitae/Video-Curriculum-Esempi.htm
  2. http://www.youtube.com/watch?v=ZFWSSBvF67g (copiato sia il format che lo stile del testo)

Architettura cieca

On 2 marzo 2011, in architetture cieche, fotocomposizioni, by Dadevoti

Architettura cieca

Casa privata, Padova
 

Architettura cieca

On 28 febbraio 2011, in architetture cieche, fotocomposizioni, by Dadevoti

Architettura cieca

Abbazia di Santa Giustina, Padova
Tagged with:  

Architettura cieca

On 14 febbraio 2011, in architetture cieche, fotocomposizioni, by Dadevoti

Architetture cieche

RB frutta, Arcella, Padova
 

I siluri eloquenti

On 13 febbraio 2011, in il boss, by Dadevoti
Albergo Alle Crosere

Albergo Alle Crosere

In architettura ogni progetto inizia con un punto o una linea su un foglio bianco, da quel piccolo elemento si può creare un mondo intero.

Ogni progetto inizia con un’azione semplice a cui seguono altre più complesse e ricche, ma tutte sempre nella stessa direzione della prima.

Il primo segno é il più bello, tracciato con entusiasmo, é il primo passo verso la realizzazione della propria idea che spesso si confonde con il sogno. È un passo importante, sbagliarlo significherebbe non centrare il bersaglio finale, ma é anche il più facile perché la forze sono fresche e la fatica non si sente.

Il progetto cresce ora dopo ora, linea dopo linea, anno dopo anno e più il tempo passa, più prende forma e più le forze si affievoliscono. L’impeto iniziale si attenua perché costa fatica realizzare i propri progetti, occorre misurarsi con i limiti della realtà, i limiti delle nostre forze e i limiti della nostra intelligenza.

Ieri mi sono voltato indietro, ho guardato tutti i segni che ho tracciato con te, dai più semplici ai più complessi; da quelli che ho tracciato da solo a quelli fatti in due. Lentamente ho ripercorso gli ultimi anni per ritrovare l’origine, il primo segno del mio personale progetto di vita.

Non é stato facile perché in tutto questo tempo le strade sono cambiate, i paesaggi mutati e il mio navigatore si è rotto.

Ho ripercorso i luoghi alla ricerca della prima linea, quella che ha dato ordine a tutte le altre e ogni volta che pensavo di averla trovata ne scorgevo un’altra più antica.

Alla fine sono giunto in un luogo e lì mi sono fermato.

Hanno cambiato il piazzale antistante, ci sono meno alberi, ma il colore del cielo é sempre lo stesso, così come il nome.

Ho oltrepassato l’ingresso, la signora mi ha sorriso e ho chiesto una camera per passare la notte.

Ho dormito profondamente pensando che quando saremo vecchi sarà bello rivedere tutto quello che abbiamo costruito assieme e che la fatica spesa nel farlo ci farà sorridere per la bellezza di quello che saremo diventati.

 

Architettura cieca

On 7 febbraio 2011, in architetture cieche, fotocomposizioni, by Dadevoti

Architettura cieca

Panorama di Padova quartiere San Carlo
 

La Civiltà ideale

On 6 febbraio 2011, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Città ideale

Istantanea

On 31 gennaio 2011, in fotocomposizioni, pacchetto, by Dadevoti

Bruce Nauman

Ci sono momenti in cui devi fermarti e inquadrare meglio la vita.

Scultura di Bruce Nauman fotografata alla Biennale di Venezia

Tagged with:  

Cina et impera

On 18 gennaio 2011, in il boss, by Dadevoti
Se il nemico non lo puoi sconfiggere, compralo.
Miss Padania

Miss Padania e Miss Camicia Verde sponsorizzata da Wok Sushi

Miss Padania sponsorizzata da Wok Sushi

Miss Padania sponsorizzata da Wok Sushi

Inizia comprando i suoi simboli.
Miss Padania sponsorizzata da Wok Sushi

Miss Padania sponsorizzata da Wok Sushi

Miss Padania sponsorizzata da Wok Sushi

Miss Padania sponsorizzata da Wok Sushi

Continua ingraziandoti i suoi generali.
Zaia assieme al titolare del ristorante Hu Lishuang detto Marco

Zaia assieme al titolare del ristorante Hu Lishuang detto Marco

Foto tratte dal calendario del ristorante Wok Sushi e dal Mattino di Padova

 

Symposio e il Rocca di Montemassi

On 3 gennaio 2011, in il boss, by Dadevoti

Symposio e Rocca di Montemassi

Il destino di ogni bottiglia di vino è quello di essere svuotata e gettata, il Symposio e il Rocca di Montemassi di Zonin ha il pregio di rimanere vivo nei ricordi per molto tempo.
Tutti gli ospiti di capodanno hanno gradito moltissimo.

Fine

On 31 dicembre 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Il prossimo anno questo manichino proverà a suonare una melodia senza preoccuparsi delle difficoltà, dei costi, delle delusioni e delle stonature.
Foto scattata all’interno del WIMU – Barolo, Cuneo
 

A pancia vuota

On 26 dicembre 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Non sempre ho un cuore.

A stomaco vuoto

 

Buone feste – buon natale

On 23 dicembre 2010, in il boss, by Dadevoti

buonefeste

Lo staff di pro-fumo vi augura buone feste

T(r)accia

On 16 dicembre 2010, in il boss, by Dadevoti
Almeno ci fosse la neve, così lascerei una traccia.
 

La strana etica della Svizzera

On 6 dicembre 2010, in il boss, by Dadevoti

La Svizzera blocca il conto a Julian Assange creatore di Wikileak, ma mantiene senza problemi i conti dei camorristi e degli evasori.

 

Digitale terrestre

On 30 novembre 2010, in il boss, by Dadevoti

Da oggi a Padova in TV ci sono più canali che a Venezia.

Tagged with:  

La fuga dei cervelli

On 29 novembre 2010, in il boss, video, by Dadevoti

Continuano le avventure televisive del sottoscritto, qui la precedente.

Tratto da Versus

 

Versus

On 24 novembre 2010, in il boss, by Dadevoti

Domani sera alle 21.00 sarò nuovamente in diretta su Antenna tre (qui in streaming) nella trasmissione Versus

Qui sotto un estratto dalla puntata precedente

Buona visione

 

BTC New

On 21 novembre 2010, in il boss, by Dadevoti
7 anni fa, quando ho iniziato a scrivere nel web, non avrei mai pensato che un giorno avrei utilizzato un programma realizzato da una persona che conosco personalmente.
Ringrazio Massimiliano Calamelli per BTC New, plug-in che permette di accorpare qui anche le mie conversazioni su Friend Feed.
Tagged with:  

L’alluvione a Padova – Casalserugo

On 15 novembre 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Quindici giorni dopo l’innondazione padovana sono andato a Casalserugo, una delle zone più colpite, poche case tra sterminati campi coltivati.
Davanti ad ogni casa c’era un mucchio di elettrodomestici gettati e una signora mi ha invitato dentro la sua casa mostrandomi il segno dell’acqua sulle pareti, 160 cm circa.
Un signore cercava di ripulire la Harley Davidson smontandola pezzo per pezzo, un altro era intento a smontare alcune parti elettriche di un furgone, tutti erano senza corrente elettrica.
Tra i campi si trovano ancora vasi di fiori e sacchi d’immondizia che l’acqua aveva trasportato e lentamente gli argini vengono rinforzati.

1 novembre 2010

Casalserugo PD

Casalserugo PD

Tagged with:  

Versus

On 11 novembre 2010, in il boss, by Dadevoti

Alle 21.00 di stasera farò alcune domande in diretta su Antenna tre durante la trasmissione Versus sulla prostituzione, si accettano suggerimenti.

Se volete seguire la trasmissione e non siete in Veneto, lo potete fare qui http://www.antennatre.it

 

SelfKiss

On 22 ottobre 2010, in fotocomposizioni, preferiti, by Dadevoti

Baci

Un mediocre omaggio a David Puel & Thomas Libé

 
Mario Vargas Llosa signing books to Pietrasanta

Mario Vargas Llosa signing books to Pietrasanta

Ci sono giornate che iniziano piano, per poi esplodere quando scopro che il sito ufficiale del premio Nobel nobelprize.org ha preso una mia foto scattata a Pietrasanta di Mario Vargas Llosa per comunicare la vincita del Nobel della letteratura 2010 a tutto il mondo.

Happy Day

Un anno dopo

On 7 ottobre 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti
E’ passato più di un anno dalla morte di mio padre e molti dettagli della vecchia casa lo ricordano ancora, altri, invece, sono spariti. Gli odori, i rumori, i vestiti e piccoli oggetti non ci sono più.
Ciò che rimane è un vuoto che cerco di riempire con i fottuti problemi della mia vita quotidiana.
Mio padre un anno dopo la sua morte

Un anno dopo la morte di mio padre

Mio padre un anno dopo la sua morte

Mio padre un anno dopo la sua morte

 

Milano

On 5 ottobre 2010, in il boss, by Dadevoti
Io vado a Milano sempre dopo la settimana della moda perché mi vendo più facilmente con i prezzi outlet
Tagged with:  

BlogFest 2010

On 27 settembre 2010, in il boss, by Dadevoti
A Riva del Garda ho preso freddo, qualche insulto meritato, non ho preso sberle pur meritandole, ma più grave di tutto non mi sono ubriacato.
Sto invecchiando, ma passare il Sabato e Domenica alla BlogFest incontrando nuovamente tutti è stato davvero molto bello e quest’anno ho organizzato pure un Photosafari Camp sponsorizzato dalla Kodak.
Qui potete vedere le foto di tutti i partecipanti, mentre di seguito il video della premiazione

(grazie  Delymith)

Mi spiace per tutti coloro che non sono riuscito a salutare, confido nel prossimo anno di poter dare il peggio di me.
Tagged with:  

Blogfest 2010 Photosafari camp

On 21 settembre 2010, in il boss, by Dadevoti

Come ogni anno mi piace passare gli ultimi scampoli d’estate a Riva del Garda partecipando alla Blogfest,  questa volta ci sarà una novità.

Ho organizzato il Photosafari Camp.

Tutti coloro che posseggono un apparecchio capace di fotografare possono partecipare al prestigioso concorso Safari Fotografico.

I temi per partecipare al safari saranno resi pubblici il Sabato 25 mattina e si avranno poche ore per consegnare il frutto di un duro lavoro o il risultato di un allegro cazzeggio.

Ci vediamo a Riva del Garda.

Tagged with:  

L’idraulico

On 18 settembre 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti
Il mio idraulico è un’artista che con le sue opere è capace di procurare sentimenti di perplessità, poi di dubbio ed infine di odio profondo.
Nella foto qui sotto è possibile vedere la sua ultima opera astratta che fa parte della personale collezione Devoti-Farnese.
Lavabo con miscelatore a parete

Lavabo con miscelatore a parete

Tagged with:  

Osteria Vita Nova

On 13 settembre 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti
Padova by night

Padova by night

Tagged with:  

Dio

On 9 settembre 2010, in il boss, by Dadevoti
Se Dio avesse voluto che l’uomo fumasse, gli avrebbe dato fuoco.
 

Festival del cinema di Venezia

On 6 settembre 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti
Mi sono infiltrato tra i VIPs con una tale sicurezza che non aveva nemmeno più senso per chi facessi le foto.  Dal vivo sembravano proprio essere umani come noi, eppure li riguardo in foto e mi sembrano così speciali. Questa cosa gli addetti ai lavori la chiamano “magia del cinema”. E poi lo champagne era gratis.
Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

Carlo Mazzacurati

Lancia Cafè alla Mostra del Cinema di Venezia

Valerio Mastandrea

Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

John Turturro

Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

Claudio Santamaria e Francesco Scianna

Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

Gabriele Salvatores

Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

Margherita Buy

Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

Giuseppe Battiston

Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

Un sacco simpatica

Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

Gente che fa cinema

Lancia Cafè al Festival del Cinema di Venezia

Silvio Orlando e Cristiana Capotondi

Direttamente dalla serie "Un posto al sole"

Dio è lontano

On 4 settembre 2010, in il boss, by Dadevoti

Il problema di Dio è che vive tra le nuvole.

Tagged with:  

Happy Birthday

On 31 agosto 2010, in il boss, by Dadevoti

Oggi posso dire con matematica certezza che sono un mezzo ottantenne.

Tanti auguri a me.

Tagged with:  

Credere

On 27 agosto 2010, in il boss, by Dadevoti

Non credo nell’inferno, credo solo nella disoccupazione.

Tagged with:  

Stolmen

On 4 agosto 2010, in il boss, by Dadevoti

Oggi affronterò Stolmen in pausa pranzo.

Lanciafiamme e avvitatore saranno le armi a mia disposizione.

Tagged with:  

Traslochi

On 31 luglio 2010, in il boss, by Dadevoti

Ho cambiato casa.

E’ stato come quando da Splinder ho traslocato al mio dominio, solo che non pioveva.

Tagged with:  

Testamento

On 25 luglio 2010, in il boss, by Dadevoti

Se quando muoio citano la mia pagina di Facebook e non il mio blog è la volta che m’incazzo.

Tagged with:  

Venezia

On 14 luglio 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Un tipico panorama veneziano.

Tagged with:  

Caldo

On 11 luglio 2010, in il boss, by Dadevoti

Fa così caldo che non riesco a impugnare la mia Nikon, quanto la temperatura scenderà un poco riprenderò a fotografare.

 

Novità

On 28 giugno 2010, in pacchetto, by Dadevoti

Cambio pelle, ma le cazzate rimangono le stesse.

 

Riposando

On 25 giugno 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Riposando

Ogni tanto capita d’esser stanchi.

Tagged with:  

Roberto Saviano – Anteprime 2010

On 17 giugno 2010, in il boss, by Dadevoti

Roberto Saviano e la sua vita in gabbia.

Non riesco a immaginare quale alternativa possa avere.

Tagged with:  

Anteprime 2010 Pietrasanta

On 13 giugno 2010, in il boss, by Dadevoti

David Grossman

Non avevo mai letto David Grossman e mi sono chiesto perché.

Daria Bignardi

Non ho mai letto un libro di Daria Bignardi e non mi sono mai chiesto perché.

Paolo Brosio

Non ho mai letto un libro di Paolo Brosio e non sapevo sapesse scrivere.

Margaret Mazzantini

Non ho mai letto un libro di Margaret Mazzantini e mi sono sentito in colpa.

Tagged with:  

Anteprime 2010

On 12 giugno 2010, in il boss, by Dadevoti

Corrado Augias è stata una piacevole conferma, la sua proprietà di linguaggio, la chiarezza espositiva e la pacatezza del suo tono sono l’esatto opposto delle sue idee rivoluzionarie.

Bruno Vespa ha presentato il suo prossimo libro davanti ad una platea dimezzata

Piergiorgio Odifreddi  annuncia che i veri cattolici sono i matematici.

Tagged with:  

Stalking d’Autore

On 11 giugno 2010, in il boss, by Dadevoti

Tra qualche ora sarò passibile di denuncia per Stalking, appena arriverò a Pietrasanta parteciperò a Anteprime 2010, inseguirò senza tregua Corrado Augias alle 19.30 in Piazza Duomo, eviterò Bruno Vespa sempre nella stessa Piazza, per dirigermi ad ascoltare assieme a Dania, Diego De Silva.

Concluderò la serata presenziando all’incontro con Piergiorgio Odifreddi curioso di leggere il suo prossimo libro.

Il giorno dopo la Manifestazione continua e, se non sarò arrestato per stalking o molestie, farò un’altra indigestione di letteratura italiana.

Anteprime, ti racconto il mio prossimo libro

On 10 giugno 2010, in il boss, by Dadevoti

Io: “volevo chiederti ferie per andare a Pietrasanta e partecipare ad un incontro con autori che presentano i loro prossimi libri.”

Il capo: “Vai in Puglia?”

Io: “No è in Toscana”

Il giorno dopo al telefono con mio fratello.

Io: “Ciao, partecipo ad un incontro con degli autori a Pietrasanta.”

Lui: “Vai fino in puglia?”

Io: “No, è in Toscana”

Oggi con un amico.

Io: “Sono in partenza per Pietrasanta dove incontrerò degli autori di libri”

Lui: ” Ah, vai in Puglia?

Mi è sorto qualche dubbio, mi affiderò completamente al navigatore della macchina, spero di arrivare in Toscana e partecipare all’Anteprime 2010 assieme a:

Colas
Dania
gallizio
Giulia Blasi
laVale
mafe
Massimo Mantellini
Palmasco
Winnie

e a tutti quelli che ci vorranno raggiungere.

Se invece mi troverò in Puglia vi racconterò del mare, della burrata, dell’olio, e delle orecchiette.

Tagged with:  

Non sono più un ragazzino/2

On 6 giugno 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Non sono più un ragazzino/2

Sotto, sotto c’è un uomo.

Nessuna maglietta è stata maltrattata durante gli scatti.

Tagged with:  

Non sono più un ragazzino

On 2 giugno 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Non sono più un ragazzino

E’ tempo di svestire i panni del ragazzo per indossare quelli più seri dell’adulto.

Ci ho un’età, ormai.

Nessuna maglietta è stata maltrattata durante gli scatti.

Tagged with:  

Olio su tela

On 1 giugno 2010, in pacchetto, by Dadevoti

Olio su tela - 2009 Venezia

Quando fotografo mento sempre.

Tagged with:  

Cose che costano sette euro

On 28 maggio 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Cose che costano sette euro e non so a cosa servono.

 

La valigia

On 26 maggio 2010, in il boss, by Dadevoti

Per tutti coloro che non hanno idea dell’argomento un breve riassunto.

Durante i lavori di restauro sopra il mio solaio, proprio sotto il tetto, il muratore intravede una valigia ricoperta di polvere.

Prontamente m’infilo nel pertugio per controllare la situazione.

Dopo qualche giorno m’infilo nuovamente nel pertugio con la macchina fotografica e Scatto una fotografia pubblicata poi su FriendFeed

In poco tempo organizzo il recupero.

Cammino a carponi sulle travi del solaio mi avvicino alla valigia e scopro che erano due.

Una è vuota e dell’altra ho fotografato il contenuto.

Le immagini sono sfocate perché la poca luce non permette all’autofocus di lavorare correttamente.

Si tratta di un calendario, stampe di panorami del quartiere e un sacchetto pieno di “robe” rosse che lascio a voi il compito di capire cosa siano.

Come il finale di Lost è stato tutto molto deludente.

Tagged with:  

Bondage

On 24 maggio 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Questo è il backstage della mia foto di Dania.

In questo blog gli scarti non si buttano via.

Bondage backstage

Bondage geek

Bondage backstage

Bondage geek

Tagged with:  

Telecom Italia

On 24 maggio 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Non sempre c’è campo

Tagged with:  

Silenzio a Venezia

On 23 maggio 2010, in pacchetto, by Dadevoti

Ritratto veneziano

Venezia è sempre una sorpresa.

Tagged with:  

Venezia non si candida ai giochi.

On 20 maggio 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Venice

Venezia.

Quando l’acqua bolle buttare la pasta.

Cuocere a fuoco lento.

Tagged with:  

Bangkok scontri tra manifestanti

On 15 maggio 2010, in pacchetto, by Dadevoti

Bangkok, maggio 2010

Henri Cartier Bresson, Behind Gare St. Lazare

Via dal Camp 2010

On 11 maggio 2010, in pacchetto, by Dadevoti

Con quella faccia un po’ così
quell’espressione un po’ così
che abbiamo noi che siamo stati a Genova

(è stato molto bello stare assieme a tutti i partecipanti)

Ringrazio: Blimunda, Confuso PlacidaSignora per avermi fatto conoscere una città bellissima con un cibo delizioso.

Un grazie speciale a Federico e Marina per la loro ospitalità (e poi dicono i genovesi)

Foto di Lafra

Tagged with:  

Via Del Camp – Genova

On 7 maggio 2010, in il boss, by Dadevoti

  • Chiesto ferie al titolare? Fatto
  • Iscritto a via Del Camp di Genova? Fatto
  • Organizzato pernottamento a Genova? Fatto
  • Organizzato transumanza da e per Genova? Fatto
  • Stirato la camicia? No

Ci si vede domani a Genova :)

Tagged with:  

Perception

On 1 maggio 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Perception

Il web ha cambiato il mio modo di percepire la realtà.

E’ un bene o un male?

Tagged with:  

I tre senza di Padova

On 28 aprile 2010, in il boss, by Dadevoti

Padova è la città dei “tre senza”:

Santo senza nome“, perché Sant’Antonio, di cui è tradizionalmente popolare la devozione, è comunemente chiamato “il Santo” per antonomasia, con speciale riferimento alla Basilica omonima;
Caffé senza porte“, perché il monumentale Caffè Pedrocchi, storico locale cittadino, anticamente era aperto ad ogni ora del giorno;
Prato senza erba“, perché il Prato della Valle, spettacolare “piazza”, la più grande d’Europa secondo alcuni, era una volta una superficie paludosa.

Se fosse anche senza quegli autobus sarebbe meglio.

Tagged with:  
Tagged with:  

Non sono David Hemmings

On 17 aprile 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Non sono David Hemmings in Blow up di Antonioni e lei non è Verushka, ma almeno una volta ho cercato di  capire cosa si prova.

Tagged with:  

La marcatura delle bici padovane

On 13 aprile 2010, in Bici surreale, by Dadevoti

Visioni padovane

Padova è una città con 115 Km di piste ciclabili e proteggere le proprie bici dal furto è una priorità per i cittadini.

L’amministrazione comunale ha adottato un sistema di marcatura che permette di rintracciare, nei casi di ritrovamento della bicicletta, il legittimo proprietario.

Io continuo a preferire il mio metodo.

Tagged with:  

Richard Meier e l’Ara Pacis

On 9 aprile 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Il museo dell' Ara Pacis realizzato da Richard Meier

Richard Meier è il progettista del Museo dell’ Ara Pacis, un simpatico vecchietto che assieme ad altri quattro fondò il gruppo The New York Five.

Meier è l’unico dei cinque che ha mantenuto lo stile “bianco” inalterato negli anni, si può dire che tra tutti è il più conservatore.

Nonostante l’affinità conservatrice, la destra romana non ama né il progetto né l’architetto. In particolare vuole abbatterne un muro, con la convinzione che così cambierà l’aspetto dell’intera città eterna.

Tagged with:  

Frank Lloyd Wright a Venezia

On 8 aprile 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Frank Lloyd Wright a Venezia

Frank Lloyd Wright doveva costruire un palazzo sul Canal Grande di Venezia, ma lo spirito conservatore tipico della città, glielo impedì.
Proprio per quel motivo ci si sorprende quando si trova una sua Prairie House in pieno centro storico veneziano.

Venezia una città piena di vuoti

On 7 aprile 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Think of me - Venice landscape

A Venezia 40 anni fa c’erano 120.000 abitanti, ora ci sono meno di 60.000.

E’ una bella città che si riempie di spazi vuoti, inutilizzati.

Tagged with:  

Peggy Guggenheim – Venezia

On 6 aprile 2010, in il boss, by Dadevoti

Vita Veneziana

Ci sono feste che solo a Venezia possono diventare così belle

Tagged with:  

Amarcord

On 23 marzo 2010, in pacchetto, by Dadevoti
Gesù soffrì molto da giovane per il fatto che non poteva fumare di nascosto.

Gesù e i vizi

Tagged with:  

Google maps by Dadevoti

On 21 marzo 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti
Google Maps -  Italy by Dadevoti

Google Maps - Italy by Dadevoti


La mia percezione del mondo è cambiata, le distanze si sono ridotte, gli spazi sono diventati tutti accessibili, i luoghi, anche virtuali, hanno tutti una connotazione antropologica.

Il mondo è davvero la mia casa.

Tagged with:  

Digressioni per geek-photographers

On 13 marzo 2010, in pacchetto, by Dadevoti
Jewish Museum Berlin

Campo e controcampo del museo ebraico di Belino

Kanzleramt

Campo e controcampo del Kanzleramt

Potsdamer platz

Campo e controcampo della Potsdamer platz

Per rispondere una volta per tutte alla classica domanda: “Cosa c’è dietro le tue fotografie?”

Webcam girl

On 7 marzo 2010, in il boss, by Dadevoti

Oggi ho conosciuto una vera Webcam girl

Manuale della perfetta webcam girl - Mursio Editore

Manuale della perfetta webcam girl - Mursio Editore

E’ stata una piacevole conversazione, ho capito che con 4 ore al giorno di lavoro si guadagna più di 2000,00 euro al mese, che la richiesta più strana che ha ricevuto è stata di presentarsi con dei guanti gialli da lavapiatti e che una persona con una spiccata intelligenza le ha chiesto di bendarsi, legarsi e imbavagliarsi per poi pretendere di comunicare via chat.

Alla fine non le ho nemmeno dovuto fare un bonifico online.

La cena delle Nordestine 2010

On 28 febbraio 2010, in pacchetto, by Dadevoti

La cena delle Nordestine

Ieri avevo a cena qualche donna.

Memento audere semper

On 21 febbraio 2010, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Memento audere semper

In alcune domeniche ci sono dei Mementi strani.

Tagged with:  

Il Kamasutra del sofa

On 15 febbraio 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Ognuno ha festeggiato San Valentino a suo modo, questo è il nostro.

kamasofa

kamasofa

kamasofa

kamasofa

kamasofa

Le fotografie del Kamasofa continuano qui

Concept della Dottoressa e foto di Dadevoti

Tagged with:  

Proverbi veneti

On 14 febbraio 2010, in il boss, by Dadevoti

In Veneto si usa dire: Sgheo fa oseo (i soldi allungano il pene), ora capisco perché qui ci sono così tanti ricchi.

Tagged with:  

Pensiero fluido

On 1 febbraio 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti
Palazzo delle esposizioni – Giardini, Biennale di Venezia 2009

Padiglione Italia

Padiglione Stati Uniti d’America – Giardini, Biennale di Venezia 2009

Padiglione americano

Centralina – Giardini, Biennale di Venezia 2009

Centralina

Sono passati 12 anni da quando mi sono collegato a internet in maniera continuativa e ora il mio modo di pensare è cambiato.

Kevin Kelly afferma che il pensiero è diventato fluido, infatti ora sono costretto a rincorrere le mie certezze sulla rete, discernere i dati dal rumore di fondo e dai falsi, per ogni informazione trovata esiste il suo opposto.

Tutto è diventato relativo, e in questa mancanza di informazioni oggettive l’argomentazione ha più valore dell’argomento.

La persuasione è ciò che più mi fa paura.

Tagged with:  

La scacchiera surrealista

On 24 gennaio 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Era il 1995

Tagged with:  

Chiedi e ti sarà risposto

On 23 gennaio 2010, in pacchetto, by Dadevoti

Qui in basso potete farmi tutte le domande che non ritenete opportuno farmi

La risposta non sarà scontata.

 

Moda Milano uomo 2010

On 18 gennaio 2010, in il boss, by Dadevoti

L’uomo che dovrei essere.

Secondo Dirk Bikkembergs.

Per caso questa volta sentivo un gran freddo dentro di me e il il gran freddo è anche arrivato in Italia, ma nella mia testa era già arrivato a luglio. […] Che cosa cercano? Cercano la pelliccia, cercano il campo, cercano qualcosa che li tiene caldo, sono partito con questo concetto per fare una collezione che secondo me mi piace molto.

Secondo Massimo Giornetti lo stilista di Salvatore Ferragamo

Un uomo molto puro nella sua eleganza che sembra quasi essere innata, un uomo che vive in diversi momenti della giornata: momenti più informali, più rilassati, momenti anche più vicino al mondo della sera dove i bianchi e i neri si fondono in tratti che sono assolutamente lineari.

Secondo Roberto Cavalli

Libertà di abbinamento. L’uomo Cavalli è decisamente una meravigliosa giacca classica, come non ho mai fatto, l’avevo trascurata. La classicità di una meraviglia meravigliosa giacca con grande ricerca di materiali come seta cachemire. Il capospalla, un Cavalli il capospalla l’aveva sempre trascurato, pero’ abbinato a come vuoi te vedi in questo caso a una camicia di jeans delle t-shirt, un qualcosa per divertirti. Ho dato la libertà ad ogni uomo di essere come vuole, è un grande sfogo alla propria personalità.

Secondo Antonio Marras

Questa non è una sfilata, non è una presentazione è un modo che mi sono inventato per presentare la mia collezione uomo. […] e io ho voluto riappropriarmi di una identità che era appunto quella mia. Lavorare sul concetto di stile per far sì che la Sardegna rimanga impressa negli occhi e nel cuore in tutti i sensi appunto.

Secondo Ermenegildo Zegna

Vedrete all’inizio una parte di sfilata ispirata all’uomo che ama la natura e che invaso da questo spirito pioneristico, ma con un aspetto contemporaneo, sempre lavorato in materiali preziosi come Zegna fa, ma con quest’aria già un po’ che ci appartiene. Una collezione direi per il viaggiatore del mondo di oggi alla conquista del futuro, ma nel rispetto dell’ambiente.

Gli stilisti sono i nuovi grandi artisti surreali e  il mio essere uomo oggi è lasciato al caso dei mercatini.

Soliloqui tratti da menstyle.

Brunetta

On 17 gennaio 2010, in il boss, by Dadevoti

Renato Brunetta, paladino dell’efficienza nella pubblica amministrazione, ha detto che i figli devono uscire da casa a 18 anni per legge.

Io ne ho 40 e sto pensando di ritornarci.

Tagged with:  

Buon anno e buone feste

On 31 dicembre 2009, in pacchetto, by Dadevoti

Self Portrait

Buon anno ai miei quattro lettori con la speranza che nel 2010 tutto mi sia più chiaro.

Tagged with:  

Berlin

On 29 dicembre 2009, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti
Hamburger Bahnhof,  Berlino

Hamburger Bahnhof - Museum für Gegenwart - Berlin

Berlino è una città grigia con inaspettati sprazzi di colore.

(Foto di due visitatori del museo)

Tagged with:  

Buone feste

On 23 dicembre 2009, in il boss, by Dadevoti

buonefeste

Lo staff di pro-fumo vi augura buone feste

 

La mattina ha l’oro in bocca

On 13 dicembre 2009, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

La mattina ha l'oro in bocca

Per iniziare bene la giornata, la cosa più importante è usare la giusta chiave di lettura.

Foto della Dottoressadania

Tagged with:  

Riflessi metropolitani

On 8 dicembre 2009, in il boss, by Dadevoti

Dania ed io

In questo periodo di alti e bassi, ci sentiamo come comparse sullo sfondo della nostra vita.

Ci alleniamo comunque a sorridere per quando torneremo a vivere in primo piano.

Metropolitana di Roma, 6 dicembre 2009.

Preso da qui

 

Eh

On 30 novembre 2009, in il boss, by Dadevoti

Ci sto pensando.

 

Fin che la foto va

On 8 novembre 2009, in il boss, by Dadevoti
Via Anelli - Padova

Cafebabel - Via Anelli Padova 2008

Non sono mai stato un cittadino così attivo da cambiare la storia.

Sono solo un povero architetto che arreda interni.

Non sono in grado nemmeno di buttare giù i muri.
Al massimo, ci disegno qualche porta.

Il magazine online Cafebabel ha pubblicato la mia visionaria interpretazione del muro di via Anelli a Padova.
Enjoy.

Tagged with:  

Il Re è nudo

On 1 novembre 2009, in il boss, by Dadevoti

Stamattina mi stavo dedicando all’amena attività di rispondere ad un’intervista al sito Jpeggy, per il quale ero stato ospite come “fotografo della settimana”.

Per curiosità sono andato a leggere le interviste degli altri autori.

Dal momento che il sito ha un illeggibile font grigio su fondo nero, per riuscire a leggere i testi ho visualizzato la pagina utilizzando il comando nessuno stile (Visualizza –> Stile pagina –>Nessuno stile) del browser Firefox.

Guardate cosa ho scoperto:

Screen-shot del blog Jpeggy

Lo screen shoot del blog di Jpeggy

Clicca l’immagine per ingrandirla

Screen-shot del blog di Jpeggy visualizzato senza lo stile.

Jpeggy senza stile

Clicca l’immagine per ingrandirla

Come mai un progetto sulla fotografia così interessante ha nel suo codice decine di parole chiavi porno?

E’ un errore di chi ha realizzato la pagina o è il vecchio trucco del pelo che tira più di un carro di buoi (portare traffico ad un sito attraverso le care vecchie parole chiave a sfondo sessuale)? Non m’intendo di SEO quindi, in tutta onestà, non so se sia una pratica comune. Se così fosse mi meraviglio che vengano utilizzati per portali di prestigio gli stessi stratagemmi di un blogger adolescente.

Essendo fuori dal sistema non ho una spiegazione, forse più banale di quella che io ho ipotizzato. Magari qualche interessato può darmi una risposta che mi faccia apparire il solito stolto malpensante che voi tanto amate.

In caso ci fosse una volontà di virare gli argomenti sull’osé, spero solo di essere coinvolto come fotografo a luci rosse.

Little Venice

On 28 ottobre 2009, in il boss, by Dadevoti

Venezia ha meno di 60.000 abitanti, ora entra tranquillamente nel mio obiettivo e riesco a fotografarla.

Continua il breve (iniziato qui) reportage su questa città.

Think of me

“think of me,” Venezia ottobre 2009

Tagged with:  

Prova a sederti a Venezia

On 19 ottobre 2009, in il boss, by Dadevoti

Venezia è una città dove ci si può sedere ovunque.

Venezia è una città capace di donare sensazioni diverse ogni volta che ci si siede.

Venezia è una città che rivedo sempre molto volentieri

"anchina" Venezia ottobre 2009

"Panchina" Venezia ottobre 2009

Venezia 2009

"Panchina abbandonata" Venezia ottobre 2009

"Panchina singola" Venezia - ottobre 2009

"Panchina singola" Venezia - ottobre 2009

Venezia 2009

"Panchina inadeguata" Venezia ottobre 2009

"Panchina per esigenti" Venezia ottobre 2009

"Panchina per esigenti" Venezia ottobre 2009

"Sedia per nani esigenti" Venezia ottobre 2009

"Panchina per nani esigenti" Venezia ottobre 2009

Tagged with:  

Simmetrie particolari

On 7 ottobre 2009, in fotocomposizioni, preferiti, Ritratto svuotato, by Dadevoti
Simmetrie particolari

Foto scattata a Padova

C’è una Padova che non ti aspetti.

 

Blogfest 2009

On 5 ottobre 2009, in pacchetto, by Dadevoti

Fatboy

Alla blogfest 2009 mi sono divertito parecchio, ho conosciuto persone nuove e avrei voluto conoscerne tante altre.

Avrei voluto partecipare di più ai vari camp organizzati, come il photocamp e l’iniziativa di Jpeggy al Mart di Rovereto, ma gli eventi si accavallavano senza pietà.

E’ stato divertente polleggiare sugli enormi cuscini sotto l’enorme tendone.

E’ stato faticoso aiutare la Dottoressa nel suo ErotiCamp, ma al tempo stesso entusiasmante ascoltare gli interventi e vendere biscotti per beneficenza.

La domenica mattina al tavolo della mia colazione in albergo c’era la vincitrice come blog erotico Sophie e un’altra candidata sempre come blog erotico. Questo non tutti sono capaci di farlo  :)

Ringrazio tutti e mi scuso con chi non ho riconosciuto o salutato.

Tagged with:  

BlogFest 2009

On 1 ottobre 2009, in il boss, by Dadevoti

Per la seconda volta vado alla Blogfest di Riva del Garda e il sabato mattina sarò presente al Mart di Rovereto in qualità di espositore.

Per tutti coloro che hanno voglia di perder tempo io sono qui 348 0830945.

Per tutti gli altri invece non scordatevi di votarmi al grande concorsone.

Macchianera Blog Awards 2009: Nomination

Tagged with:  

Mestre by night

On 26 settembre 2009, in il boss, by Dadevoti
Mestre stazione FS

Mestre stazione FS

La modernità sta un po’ ovunque, anche a Mestre.


Macchianera Blog Awards 2009: Nomination
Votantoniovotantoniovotantonio

Tagged with:  

Campagna settoriale

On 25 settembre 2009, in il boss, by Dadevoti

Come ogni anno, anche quest’anno sono in nomination come miglior blog fotografico.
Dato che gli altri anni, esortandovi a votarmi, non ho vinto, quest’anno v’invito a non farlo.
Macchianera Blog Awards 2009: Nomination

Nel dubbio cliccate qui e …

Per essere sicuro di non ritirare premi parteciperò anche alla Blogfest

BlogFest 2009: Io ci sono!

e vi voglio tutti all’ErotiCamp (hard) che la Dottoressadania e io stiamo organizzando, sempre all’interno della festa dei blogger, che si terrà a Riva del Garda il 3 Ottobre.

Tagged with:  

Pordenonelegge

On 24 settembre 2009, in pacchetto, by Dadevoti

Dal 16 al 20 Settembre c’è stato Pordenonelegge la festa del libro con gli autori.

Ho passato qualche ora tra scaffali di libri, presentazioni, dibattiti e vicoli della città, perché le manifestazioni erano sparse tra i vari edifici storici di Pordenone.
Camminando sono riuscito finalmente a trovare i due oggetti che rendono la città famosa in tutto il mondo:

  1. L’insegna più nascosta del mondo
    L'insegna più nascosta nel mondo
  2. La street art
    Street art a pordenonelegge

All’interno della manifestazione c’erano libri interessanti come questo:

    copertina

e questo (il grafico era in sciopero).

    copertina

Vi rammento che la Dottoressa e io siamo alle strette finali per quel che riguarda l’organizzazione del primo ErotiCamp che si terrà a Riva del Garda all’interno della BlogFest.

Pretecipate numerosi.

 

Rincominciamo

On 19 settembre 2009, in pacchetto, by Dadevoti

 

Ciao ciao papà

On 10 settembre 2009, in pacchetto, by Dadevoti

Vergnacco, 25 Gennaio 1927 – Vergnacco, 7 Settembre 2009

Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini e mi scuso per non essere riuscito ad avvisarvi tutti in tempo.

 

Abbazia S. Giustina

On 27 agosto 2009, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Abbazia S. Giustina

L’abbazia di Santa Giustina è tra le chiese padovane che preferisco, monumentale nelle dimensioni e spoglia negli ornamenti.
Al suo interno tutto sembra più piccolo.

Tagged with:  

Saluti

On 22 agosto 2009, in pacchetto, by Dadevoti

mare

Tanti saluti da Marina di Ravenna

(da sinistra Sartoni, Dania e io)

 

Vacanze

On 11 agosto 2009, in pacchetto, by Dadevoti

Fino a Domenica sarò in ferie a Senigallia, per comunicazioni non urgenti qui a destra trovate il mio cellulare, per comunicazioni urgenti aspettate il mio rientro.

Tagged with:  

Astraio

On 2 agosto 2009, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Sapevo che la mia capacità di saper far nulla mi avrebbe portato a grandi traguardi immeritati.
Uno tra i più recenti è partecipare alla  tasting list di Francesco.

Gli altri membri della lista  (Gianpaolo, Pamela, Riccardo, Davide) hanno già provveduto a recensire il vino bianco Astraio di Rocca di Montemassi e sono stati così professionali ed esaustivi che io, sorvolando sul piccolo particolare che non ne sarei capace, non potrei aggiungere altro.

Grazie alla mia convivente, il vino è stato accompagnato da una cena a base di salmone e rombo al forno, abbinamento perfetto e prologo per una serata altrettanto perfetta.

Salvo aver dovuto lavare io i piatti.

A queste indegne righe, aggiungo uno scatto che ho realizzato pensando alla caratteristica che più mi ha fatto gradire il vino.

Salute!

Astraio

Un vino bianco fresco e giovane

Tagged with:  

Jpeggy

On 21 luglio 2009, in il boss, by Dadevoti

Bontà loro

Jpeggy - Dadevoti

Ringrazio i curatori,  i selezionatori, gli amministratori e mia mamma per avermi fatto così bravo.

Tagged with:  

Una domenica di luglio

On 19 luglio 2009, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Una domenica di luglio

Stiamo lavorando per noi.

Tagged with:  

On 11 luglio 2009, in pacchetto, by Dadevoti
 

Autoritratto

On 6 luglio 2009, in il boss, preferiti, by Dadevoti

Self portrait

Tagged with:  

Colpi di cu..

On 2 luglio 2009, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Dopo la richiesta di partecipare al progetto Jpeggy eccomi su Vos photos di Liberation

Vos photos di Liberation.fr

Tagged with:  

Abbazia Santa Giustina

On 23 giugno 2009, in fotocomposizioni, by Dadevoti

Dentro certe abbazie ci si sente piccoli.

Abbazia di Santa Giustina

Abbazia Santa Giustina - interno

 

Post invisibile

On 17 giugno 2009, in il boss, by Dadevoti
 

Un enologo sul metrò

On 3 giugno 2009, in il boss, by Dadevoti

Un enologo sul metrò

Sono un pessimo scrittore, faccio molta fatica a produrre un testo corretto e sensato.
Quando mi è stato chiesto scrivere per il blog di Francesco Zonin sull’esperienza passata alla sua tenuta Ca’ Bolani ho iniziato a sudare freddo.

I sapori, gli odori, e tutti gli altri ricordi sono ancora chiari in me, ma riuscire a trasmetterli con la scrittura è qualcosa di complicato.

Qui trovate il risultato, siate clementi.

:)

Tagged with:  

Dai Blog ai Social Network

On 31 maggio 2009, in il boss, preferiti, by Dadevoti

Sono stato pedinato per un intero anno.
Seguito in tutte le mie disdicevoli attività on line per 12 mesi.
Ho cercato di darmi un tono, ma non ci sono riuscito.

Alla fine la verità è venuta a galla.

Un manipolo di blogger, tra cui io, è stato studiato da un gruppo di ricerca dell’Univeristà Ca’ Foscari di Venezia con lo scopo di tracciare un percorso e un’analisi socio-antropologica del vivere in rete.

I colpevoli del misfatto sono: Maria Maddalena Mapelli e Umberto Margiotta con la complicità della casa editrice Mimesis.

Il frutto di questo lavoro è un libro intitolato: Dai Blog ai Social Network

Sono molto felice di condividere quello spazio con: Catepol, Pesci di nebbia, lefty333boy, orsarossa

Nella foto si vede la sorpresa della Dottoressadania nell’apprendere la notizia.

Mimesis Edizioni

Mimesis Edizioni

Bionda con fili

On 25 maggio 2009, in fotocomposizioni, preferiti, Ritratto svuotato, by Dadevoti

Bionda con fili - Mestre

Mestre, ore 21:30 circa

Ringrazio Mirty per la pazienza
Atri ritratti svuotati: Simple,  PimpiAuro, io, Arianna e altri ancora qui, qui

Tagged with:  

Google Maps

On 12 maggio 2009, in fotocomposizioni, google, preferiti, by Dadevoti

Google Maps

MEMO: Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps, Smettere di giocare con Google Maps.

Tagged with:  

Nudo

On 28 aprile 2009, in fotocomposizioni, preferiti, Ritratto svuotato, by Dadevoti

Nudo - Naked

Si ringrazia Simple per aver posato con pazienza

Atri ritratti svuotati: Simple,  PimpiAuro, io, Arianna e altri ancora qui, qui

Tagged with:  

25 Aprile

On 25 aprile 2009, in il boss, by Dadevoti

Dedicato a Orso.

Tagged with:  
Tagged with:  

Nudo seduto

On 14 aprile 2009, in pacchetto, by Dadevoti

Nudo seduto

In questi giorni sono vuoto dentro.

Tagged with:  

Il sisma in Abruzzo

On 11 aprile 2009, in il boss, by Dadevoti

La mia propensione alla creativa perdita di tempo non è genetica.
Nella mia famiglia ci sono anche alcuni seri lavoratori che svolgono attività più utili d’inquinare la blogpalla.

Mio fratello, Roberto Devoti,  è Responsabile Unità Funzionale ‘Analisi Dati per la Geodesia’ all’INGV e ha accettato di rispondere ad alcune domande sul terremoto che Dania ha raccolto su Frienfeed.

A voi le risposte.

  • È possibile sapere quanto dureranno le scosse?

No, non ci si può basare sugli eventi passati, lo sciame può durare anche alcuni mesi ad intensità via via decrescente.

  • Il fatto che il sisma si sposti cosa significa? l’Italia si sta spaccando in 2?

L’italia è divisa in due dagli Appennini! E’ una catena di montagne formatesi per il progressivo inarcamento sollevamento causato dalla subduzione della microplacca adriatica. Attualmente le faglie appenniniche sono in gran parte estensive, cioè la costa adriatica tende ad allontanarsi dalla costa tirrenica: quindi in un certo senso è vero che l’Italia si sta spaccando in 2, in senso longitudinale.

  • Davvero queste si possono “tranquillamente” considerare scosse di assestamento o esiste la possibilità che non sia ancorafinita? Al di là delle polemiche in corso, davvero si poteva prevedere un evento di tale portata? Si può sentire se la terra sta per esplodere o meno?

Nessuno al mondo ha mai previsto un terremoto (con un errore accettabile, diciamo di poche settimane), si sa dove avverranno e a che intensità massima possono scatenarsi, ma attualmente non si sa quando. Non è poco… se stiamo attenti a costruire bene le case non ci crollano addosso.

  • Una zona non sismica può trasformarsi in sismica? O, meglio, ogni quanto vanno aggiornate le mappe?

No, una mappa sismica si aggiorna perchè si scoprono nuove strutture geologiche (faglie) o si scoprono eventi sismici sepolti dai sedimenti (paleo-sismi o sismi storici), quindi perchè cresce la nostra conoscenza del territorio, non perchè improvvisamente cambia regime tettonico la crosta terrestre!

  • Le scosse leggere in provincia di Forlì davvero non si possono correlare ad una diffusa attività sismica nel centro Italia, lungo la fascia appenninica?

Di scosse leggere (da 2 a 3 di magnitudo) se ne registrano a centinaia (o migliaia) ogni anno in Appennino. Non sono direttamente correlate una all’altra, piuttosto sono fratture che si innescano in seguito alla tensione a cui le rocce sono sottoposte. Questa ‘tensione’ è maggiore al Sud (irpinia) e decresce salendo verso Nord.

  • Se c’è una città su una faglia e assistiamo a 3 mesi di scosse, è il caso che la protezione civile si allerti? o si possono dormire sonni tranquilli?

La protezione civile era allertata eccome. Non ha preso la decisione di evacuare la città perchè non era possibile stabilire un nesso tra lo sciame ed un evento disastroso imminente.

  • Cosa ne pensi delle teorie di Giuliani? La teoria del radon è davvero affidabile?

Non sono un esperto di radon, ma se i dati di Giuliani sono disponibili al confronto scientifico, sono personalmente interessato a capirne di più…

  • Oltre alle mappe del rischio sismico esiste una mappatura degli edifici – se sono a norma oppure no?

Questo è il punto, che io sappia manca una mappatura sistematica sul territorio italiano. Sarebbe utile assegnare un coefficiente di ‘massima magnitudo sopportabile’ ad ogni nostra casa. Questo renderebbe consapevoli le persone che ci vivono dentro.

  • Cosa bisogna fare nel momento in cui si sente un terremoto?

Non uscire subito da casa (pericolo di cadute tegole comignoli e quant’altro), rifugiarsi presso muri portanti o stipiti di porte o sotto il tavolo. Se ci si trova all’aperto e lontano dalle case, non ci sono pericoli incombenti. Come vedete il pericolo maggiore proviene sempre dalle nostre costruzioni, troppo fragili.

Per quelli che hanno bisogno delle figure, qui una mappa aggiornata dal sisma.

Clicca per scaricare il documento

Clicca l'immagine per scaricare il documento

Tagged with:  

L’irreligione

On 28 marzo 2009, in pacchetto, by Dadevoti

Abbazia di Santa Giustina

p.s.
Sono qui

Tagged with:  
Tagged with:  

Un amore di vino

On 19 marzo 2009, in pacchetto, by Dadevoti

Si varca un cancello e il limite scivola verso l’infinito.

Viale d'ingresso

Si presenta così la tenuta dei Zonin Ca’ Bolani, un luogo dove i Cipressi segnano le diverse vigne che compongono i 550 ettari di vigneto.

Con i Cipressi sono diventato subito amico, infatti sono stati loro a insegnarmi a distinguere le viti utilizzate per produrre i vini più pregiati come il Refosco dal peduncolo rosso o il Savignon Blanc.

Entrata di Strassoldo Parco Ca' Bolani Zonin

Molo Il parco

Caprioli e lepri erano gli unici visitatori in quella giornata, ma i più simpatici sono stati i due giganti che, incuriositi dalla mia presenza, hanno voluto a tutti costi attaccar bottone. E’ stato difficile, ma alla fine hanno capito che io uso la zip.

I giganti

La fontana delle meraviglie si era arabbiata così tanto che ha smesso improvvisamente di zampillare offesa per la mia ingenua pretesa di berla. Fortunatamente il vecchio ponte era stato più gentile e mi ha pemesso di camminargli sopra la schiena in cambio di una piccola grattatina dietro l’orecchio.

Fontanella Vineyard Ponte

La dottoressa ed io eravamo così spaesati in quella tenuta delle meraviglie che ci hanno permesso di pernottare all’interrno della villa posta nel cuore del parco. In questo modo abbiamo scoperto che nei bagni non scorreva acqua, ma Cabernet Franc.

Noi, baldi  giovanotti, abbiamo preso subito possesso del divano godendoci una pigra digestione.

Ringrazio ancora la meravigliosa cuoca (di cui con rammarico non ricordo il nome).

Interno della villa Il soggiorno

In ultimo, devo ringraziare Cristina che ci ha accompagnati tra le meraviglie della tenuta con un sorriso e una disponibilità senza pari, riuscendo così a farmi comprendere la cultura, la bellezza e la bontà del vino e della sua storia.

Wine

Qui trovate il resto della galleria fotografica

Qui invece il blog di Francesco Zonin

 

The winner is …

On 17 marzo 2009, in il boss, by Dadevoti

Con enorme sorpresa ecco arrivare un premio assolutamente inaspettato.

Mi sono classificato al primo, secondo e terzo posto nella categoria post fotografici nel concorso Best Post Award 2009.

Qui sotto le foto vincitrici

Il doppio

Ritratto familiare

Buone feste

Gongolo in attesa di giorni peggiori :)

 

Man Ray & Kiki De Montparnasse

On 11 marzo 2009, in fotocomposizioni, preferiti, by Dadevoti

Le violon imparfait

Grazie a Dania che ha posato e grazie a Man Ray e alla sua compagna Kiki De Montparnasse

Antifurto per bici

On 6 marzo 2009, in Bici surreale, by Dadevoti

Visioni patavine

Par alcune biciclette l’antifurto è superfluo.

Padova è e rimane una città strana.

Tagged with:  

In braccio alla Gioconda

On 1 marzo 2009, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti
dadevoti in braccio alla Gioconda

Dade in braccio alla Gioconda

Tagged with:  

Best Post Award

On 23 febbraio 2009, in il boss, by Dadevoti

La giuria ha nominato i finalisti e, tra le polemiche, mi trovo ad occupare (immeritatamente) tutte e 5 le posizioni.

Non posso chiedere i vostri voti perché trascenderei nel ridicolo più di quel che ho fatto con le mie foto, ma posso chiedere di votare gli altri presenti nelle altre categorie.

Ringrazio e saluto :)

Tagged with:  

Nel nome del Padre

On 15 febbraio 2009, in fotocomposizioni, il boss, preferiti, by Dadevoti

Nel nome del Padre

Una settimana fa ho guardato mio Padre e ho visto me stesso.

Tagged with:  

Eluana Englaro

On 9 febbraio 2009, in il boss, by Dadevoti

Ho visto palloncini bianchi, fiaccole accese, genitori contrattare le inquadrature dei più popolari telegiornali, ho sentito cori da stadio,  urla , grida, preghiere, clacson, bandiere agitate, fotografi, ma nulla mi ha turbato quanto l’applauso dei cattolici ad una famiglia che esibiva il figlio disabile con un cartello “uccidete anche me”.

Tagged with:  

Colla azione

On 8 febbraio 2009, in fotocomposizioni, il boss, preferiti, by Dadevoti

Colazione da Dade

Ogni giorno che passa fare colazione è sempre più difficile.

Tagged with:  

Ciccopalmo

On 2 febbraio 2009, in fotocomposizioni, il boss, preferiti, by Dadevoti

Ciccopalmo di Gasparini

Il Ciccopalmo come metafora della vita

Foto liberamente ispirata dal post di Mauro Gasparini

Tagged with:  
iBlog by PageLines