Morti

On 27 aprile 2006, in Pacchetto, by Dadevoti

Nel 2003 in Italia sono morte 6000 persone causa incidenti stradali

 

16 Responses to Morti

  1. Serigl scrive:

    e gli incidenti aerei, e quelli navali e quelli ferroviari e quelli sul lavoro? vabbè, ci siamo capiti ;)

    Serena

  2. dadevoti scrive:

    Serigl già …

  3. searching scrive:

    com’e’ che non l’ho capita?

  4. dedavoti scrive:

    searching La bionda Serigl l’ha capita, quindi è alla portata di tutti

    Sforzati che ce la puoi fare…

  5. AWomanAMan scrive:

    Quanti cianno lasciato le penne durante gli strombacchiamenti?

    scrat scrat

  6. Serigl scrive:

    ehi ehi ehi, un momento…che cosa vorremmo dire Dade, ehh??…:)

    Serena

  7. DaisyTheCat scrive:

    Cos’è, una settimana di Far East ti ha messo in testa un attacco di catastrofismo?

  8. dadevoti scrive:

    Uff … possibile che questo pacchetto l’ha capito solo una bionda?

    Devo ricredermi …. Nessuna mora intuisce la relazione ?

    mumble mumble …

  9. Serigl scrive:

    dopo il quindi ci sta una virgola

    Serena

  10. Felizitas scrive:

    ecco perché ho smesso di guidare e incominciato a fumare! un bacio!

  11. dadevoti scrive:

    Ecco perchè ho smesso di guidare e mi sono arruolato nei carabinieri !!!

  12. dudcheque scrive:

    nel guidare un mezzo corazzato, armato di cannoni e mitragliatrici, negli altrui stati, le possibilità di fare incidenti aumentano drasticamente.

  13. Dania78 scrive:

    Sempre meno morti in guerra che sulle strade italiane!

    Sono mora e l’ho capita…ma tu, Dade, stai diventando più sottile di un assorbente ultra:-)

  14. il.poeta scrive:

    ci sono morti di serie A e altri di B. Eppure anche quelli di serie A diventano concime.

  15. searching scrive:

    ormai ti si vede solo in tv… ;)

  16. Diavoletto73 scrive:

    la soluzione è farsi lanciare dalle catapulte verso le destinazioni desiderate!!!!!

    quanto meno si aprirebbe una nuova statistica sui morti in viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iBlog by PageLines