Amarcord

On 8 settembre 2006, in pacchetto, by Dadevoti

Anoressia: Tutto fumo e poco arrosto

(Cliccate sul pacchetto)

Dopo tre anni ho un Flame!

Poteva essere il Moige,
poteva essere Girolamo Sirchia,
poteva essere la Philips Morris,
poteva essere la LILT
e chissa quanti altri…
Invece no !
Sono le Anoressiche !


Dove ho sbagliato ?

 

37 Responses to Amarcord

  1. dudcheque scrive:

    non puoi pretendere di fare fumo senza avere po’ di ‘flame’.

    (eh, che bello! mi è venuta la battuta mezza in italiano e mezza in inglese)

  2. Eilinn scrive:

    e come si fa a capire che è proprio quello? chi l’ha deciso? Oo’

    dudcheque mi ha fregato la battuta un’attimo prima che la scrivessi.

    proprio.

    w l’originalità.

  3. dadevoti scrive:

    Eilinn Clicca il pacchetto e i tuoi perchè avranno una risposta :)

  4. ilmiofuoco scrive:

    Bleahhhhhhhhh…

    Cisco

  5. dree scrive:

    mittttico. l’ho segnalato al mio collega Luciano che è un appassionato di ana. Grazie a quelle frequentazioni ultimamente è dimagrito di 10 chili.

  6. kivia scrive:

    guarda che sei piuttosto fortunato,dico sul serio.

    noi siamo anche bella gente, a parte la malattia.

    ma dai chiedetevi scusa a vicenda e finita lì.

    e poi ognuno può fare ciò che vuole del suo blog e per quanto ci riguarda, dedicarlo alla nostra malattia è un piccolo conforto e spesso una sorta di cura.

    inoltre credo proprio che questa grande comunità di anoressiche che si sta espandendo nel web abbia soprattutto l’esigenza di scuotore in modo incisivo la società,i mezzi di comunicazione.. riguardo al problema.

    ora seriamente. è davvero brutto. ti giuro.io sono “piccola” perchè ho 17 anni ma ho problemi da 6 anni.

    mi piacerebbe riacquistare normalità,non pensarci,mangiare serena senza poi sentire enormi sensi di colpa che mi fanno sentire un fallimento e uno schifo.

    però non ce la faccio. non ce la faccio davvero.

    anoressia vuol dire anche essere depresse,piangere tutti i giorni,perdere il senso per ogni cosa che fai. ciò che conta è essere magra,perchè così ti senti vincente,ti senti realizzata in qualcosa.

    essere anoressica vuol dire anche pensare che forse morire sia meglio,perchè con il riposo eterno finiscono anche le nostre ossessioni, i nostri dolori.

    l’anoressia è come una droga. smettere non è per niente facile,chidere aiuto non è facile.

    se lo dici in giro (soprattutto in un paese piccolo,dove abito io) poi la voce circola, tutti ti guardano come se fossi un alieno, i coetanei si relazionano a te (se si relazionano) in modo compassionevole,del tutto condizionati dalla tua malattia,oppure ti disprezzano,pensano che sei solo una ragazzina stupida che vuole fare la velina.e ti giuro,assolutamente non è così.

    eppure ce ne sono tantissime di anoressiche,nascoste,che si consumano in silenzio nella loro ossessione.

    le incontriamo tutti i giorni, incrociamo i loro sguardi e non ci accorgiamo di nulla.loro rimangono chiuse nel loro dolore,incapaci di emergere dal baratro che si sono scavate con le loro stesse mani.

    non puoi dirlo in giro,non ce la fai.

    nonostante il problema è stra-diffuso,si fa finta di nulla.

    qui su internet è il nostro unico sfogo.

    guarda che per la maggior parte siamo ragazze brave,studentesse brillanti, ottime lavoratrici, abituate a voler eccellere in tutto.

    la quasi totalità di noi nell’infanzia era una bambina robusta,abituata a sentirsi inadeguata e apostrofata da parenti o da bambini piuttosto maleducati come “cicciona”,”grassona”.

    da qui il desiderio di rivalsa.

    e poi la situazione ci scivola dalle mani, non parliamo con nessuno dei problemi che sentiamo dentro e affoghiamo nello squilibrio che ci porteremo avanti per anni.

    sono dolori grandi.

    voi scherzate e vi posso capire,spesso sdrammatizzo io stessa la mia situazione pur non riuscendo a risolverla…è normale se ti piace continualo pure a fare.

    comunque è impressionante quanto indirettamente siamo bobardate da messaggi che ci spingono all’anoressia.

    le vostre sono belle parole, dire “ma io preferisco quelle in carne rispetto a quelle pelle e ossa”.

    è vero,gli scheletri fanno impressione, ma noi riceviamo dalla televisione e anche dalla vita di tutti i giorni degli altri messaggi,ancora più forti e penetranti nel nostro animo.

    sono loro a condizionarci.

    ci fanno capire che per avere più successo,per essere felici,per essere considerate e amate bisogna essere belle,avere un bel corpo in modo che tutti ti possano ammirare e tu non ti senta inadeguata.

    noi non partiamo certo con l’idea di voler essere pelle e ossa,non è quello il modello di bellezza che all’inizio ci prefiggiamo.

    quello è una conseguenza del nostro non riuscire più a smettere di voler mantenerci magre.

    sai che ricevi anche “rinforzi” quando inizi a dimagrire.

    io mi ricordo che quando verso i 14 anni ero dimagrita di 10 kg tutti mi dicevano “il piccolo anatroccolo è diventato un cigno”, “sei bellissima”, “che bel corpo,potresti essere miss italia”.

    all’inizio le cose girano bene e ti senti gratificata. dopo perdi letterlamente il controllo.

    per i miei kg in più,essendo sempre stata abituata a non essere considerata, ero diventata finalmente un qualcuno ed ero apprezzata sicuramente più di prima.

    quindi non facciamo i buonisti.

    purtroppo l’esteriorità ci condiziona tantissimo e può essere un’arma a doppio taglio per una ragazzina insicura e fragile più del solito.

    poi sono seguiti il ricovero, il periodo di bulimia, le abbuffate,i sensi di colpa,la sensazione di essere una perdente,ecc…

    è così che funziona.ora sono normale.

    non sono pelle ossa e non sono robusta. però non riesco a scrollarmi di dosso l’ossessione per il cibo e per la bilancia.

    è una lotta giornaliera fondalmentalmente contro noi stesse e per questo è ancora più distruttiva.

    è una lotta contro la nostra natura.perciò sappiamo in partenza che saremo delle perdenti, ma illuderci di poter diventare un pochino più felici ci spinge a provare.

    ora chiudo qui e me ne vado perchè ho scritto troppo,avrò fatto addormentare qualcuno e forse ho dato nuovo materiale per strabilianti prese per il culo.

    voi fate come volete.

    io avevo solo voglia di scrivere.

    ciao

  7. spugnetta89 scrive:

    kivia ha perfettamente ragione…a me capita l’opposto..io da piccola ero bellissima magrissima dolcissima..crescendo sono cambiata e non so nemmeno perchè…lo dico sempre nel mio blog,voglio tornare ad essere piccola…ho un ragazzo che ha 19 anni ed è l’unica persona a cui mi sento legata perchè c’è sempre quando ho le mie paure da bambina…e attenzione…solo li…perchè abbiamo un rapporto strano e mi sta vicino solo quando non è troppo difficile calmarmi..mi dispiace che il mio blog sia privato,magari leggendo avreste anche capito…ma nn è questo che vi chiedo…non lo rendo pubblico perchè ci sono persone che vogliono chiudere questi blog e non capiscono che se alcune cretine pensano che basta copiare la nostra dieta(ok chiamiamola cosi)non è colpa nostra…e nessuno potrà mai capire cosa si prova quando ti vedi inadeguta a preiscindere dai complimenti che ti fanno,quando vedi tutti migliori di te,quando sentiche ti manca qualcosa che hai un peso nel cuore e non sai come toglierlo…anoressia,bulimia…lo dico spesso…sono solo 1 dolore che ne soffoca un altro innominabile,impalpabile…nessuno sa la rabbia che prende una persona che SA di dover vomitare…è la sensazione piu brutta che si possa provare.vedi il grasso e ti disgusta perchè credi che quella carne in piu ti possa tagliare ancora piu fuori dal mondo…e hai paura di vivere ma nn vuoi nemmeno morire…rimani in mezzo…e tutto cio che fai,tutto cio che dici è condizionato da questo.e studi,vivi sempre con quel pensiero… e se il mio ragazzo è idiota per me è un bene perchè non capisce..o meglio capisce benissimo ma pensa sempre che non parlarne aiuta…fa finta di nulla..vabbè ora se mi giudicate ancora un aspirante Flavia Vento amen..comunque..LO RIPETO NON CERCO LA MINIMA COMPRENSIONE ok??

  8. dadevoti scrive:

    kivia Come sempre il problema più grande è la comunicazione.

    Ci sono voluti più di 80 commenti e quintali di mia ironia prima che qualcuna smettesse di tricerarsi dietro a pregiudizi inutili (“gente bigotta come voi”, “siete emeriti ignoranti”, “quanto parlare a vanvera” “voi pro -fumo siete la feccia del mondo ke ribrezzo ma andate a cagare” ecc ecc) oppure dietro alla malattia.

    Non è stata derisa la malattia o la sofferenza, ma la sua esaltazione, l’esposizione ed in certi commenti la sua imposizione.

    Potreste accusarmi di non aver avuto il classico atteggiamento pietistico e falsamente paternalistico profuso da gente che scrive dicendo che siete delle poverine e malate che vanno aiutate e magari sono i primi che al cinema si divertono a commentare l’attrice di turno con un sempre classico “Ma hai visto la protagonista com’è ingrassata?” oppure “Hai visto Kate Moss che cesso ora che senza la cocaina mangia di più ?”

    Non potete aspettarvi la “pietas” da uno che sche scrive frasi ironiche sui pacchetti di sigarette.

    Ma alla fine e dopo decine di commenti inutili qualcuna ha tirato fuori le palle (in senso metaforico) e dai sui piccoli 17 anni ha provato a spiegarmi cosa significa la malattia elaborando un pensiero articolato e passionale, non lo condivido in alcuni punti ma non è certo mia intenzione iniziare un dibattito sulla malattia, mi piace che la più piccolina del gruppo dopo tutti i miei punzecchiamenti sia finalmente uscita allo scoperto significa che c’è ancora speranza.

  9. garnant scrive:

    A me il pacchetto è piaciuto perché a prima vista sembra che ci sia sopra il malato di cancro per spaventare il fumatore, in questo ci ho visto una sorta di autoironia gustosa (e qui penso all’arrosto, che è anche quasi ora di pranzo).

  10. AWomanAMan scrive:

    dadevoti, che unma risata seppellisca le anoressie? Non sarebbe male!

    Ora andiamo a leggere la discussione.

    ‘sta malattia è un casino fottuto

  11. dadevoti scrive:

    AWomanAMan Non hanno uno sviluppato senso dell’umorismo. :)

  12. searching scrive:

    se non ho capito niente devo tingermi di biondo?

  13. Dania78 scrive:

    Sarebbe il caso :)

  14. searching scrive:

    dania e dade scusate.

    bastava che leggessi cosa voleva dire flame, ma stamattina ero troppo impegnata a strfogarmi conun’enorme brioches inzuppata in un denso cappuccino.

    (ps: che fatica leggere tutti quei commenti senza uscirne logorata…)

  15. searching scrive:

    dottoressa dania, cortesemente, aggiunga una “a” dove manca e stacchi le parole “con” e “un” nel mio post di sopra, non vorrei essere bacchettata dalle nostri insegnati liceali.

  16. dadevoti scrive:

    searching Attenta che le ana hanno voti alti e frequentano il liceo classico mica pippe, potrebbero staccarsi un osso e pestarti a morte :)

  17. spugnetta89 scrive:

    simpatico il riferimento a me…ma mi sembra che non sia stata io ad iniziare il dibattito sull’italiano e il suo attuale uso…dato che mi si dava dell’ignorante mi è sembrato giusto dire che le materie che studio di piu sono proprio quelle letterarie e di certo non sono un’analfabeta….come qualevasi dimostrare pur di avere ragione evitate di capire il perchè una risponde cosi.

  18. spugnetta89 scrive:

    ho letto il commento numero 8…guarda che,mi sorprende che dania non te l’abbia fatto notare,pietas in latino(se è latino)non vuol dire pietà come la intendiamo noi al giorno d’oggi….poi sono io l’ignorante..

  19. dadevoti scrive:

    spugnetta89 Ti prego, non procedere oltre :)

    ma ti pare ke devo farmi fare lezione d’italino(io che faccio il liceo classico)da 1 che ha 1 culo come fotoooooo.

    Come già detto sei stata tu a millantare erudizione, in maniera ridicola e presuntuosa, noi ti abbiamo solo evidenziato lacune nella sintassi e non sei mai stata apostrofata come ignorante.

    pur di avere ragione evitate di capire il perchè una risponde cosi.

    . Se vuoi farti capire è abbastanza semplice prima scrivi in italiano, poi modera i toni. Concorderai che i tuoi ultimi commenti sono assai differenti dai primi, ma non sempre la gente ha la pazienza di aspettare 100 commenti per riuscire ad imbastire un dialogo civile. :)

    pietas in latino(se è latino)non vuol dire pietà come la intendiamo noi al giorno d’oggi

    Credevi veramente che facessi riferimento alla pietà cristiana? Suvvia… un cinico come me non può che esser agnostico. Era un chiaro riferimento ai latini.

  20. Diavoletto73 scrive:

    ano-ressica????

    il suono delle parole in questi casi porta completamente fuori strada! ;)

  21. spugnetta89 scrive:

    non volevo dire pietà cristiana nemmeno io sono una fervente credente,colevo dire pietà nel senso di pena per qualcuno e tutti i significati che trovi sul dizionario di italiano…pietas in latino vuol dire fede(te lo assicuro)o “onorare gli dei”….e non sono presuntuosa è l’amica tua che si è messa aguardare errori di battitura facendo la saccente….

  22. spugnetta89 scrive:

    e poi scusa..magari la parola analfabeta che avete usato spesso per indicarci(me princess ecc ecc)ha un significato a me sconosciuto….ma resta il fatto che l’avete usata..magari non ti ricordi visti i numerosi commenti ma controlla…in ogni caso non ti preoccupare che non vado avanti dato che non ho intenzione di contiuare a parlare con uno che insiste nel voler abere ragione e da contro a tutti per ogni singolo motivo…ma a36 anni non hai prorpio nulla da fare?se fossi un tipo intlligente,visto che qui non si arriva da nessuna parte e mi sembra palese che ognuno rimarrà con le proprie convinzioni,posteresti altri pacchetti piu simpatici come i precedenti e lasceresti perdere ma a quanto pare ci stai bene alitigare con noi..che tristezza..io mi sono solo difesa non ho iniziato a rompere le palle anessuno…e leggetevi i veri siti anti pro ana…li almeno si puo parlare e c’è gente simpatica…non ti sprecare a rispondere…non vorrei occupare 2 minuti della tua preziosissima e stimolante vita.

  23. Dania78 scrive:

    spugnetta89 : all’anoressia si sposa anche una terribile tendenza a perder tempo :)

    Nella tua regione non sono ancora riprese le scuole?

    Beata gioventù.

  24. dadevoti scrive:

    spugnetta89 Questo è il mio primo Flame, sono tremendamente curioso su come finirà, per questo lo coltivo con dedizione. Devi capirmi per me è la prima volta in tre anni :)

    Con te è davvero facile continuare perchè sei una fonte inesauribile di spunti.

    Prima ci accusi di averti dato dell’ignorante, ora ci accusi di averti dato dell’analfabeta.

    Non vorrai affermare che sono sinonimi vero ?

    Per ultimo non vorrei che ti sopravvalutassi, qui nessuno ti vuole cambiare idea, sappiamo bene che è tempo sprecato, si vuole solo argomentare la discussione. Infatti leggendo gli oltre 100 commenti si capisce molto bene come le Malate non siano in grado di fare.

    Proprio mi sopravvaluti se pensi che risponderti mi servano solo 2 minuti, per carità, c’impiego almeno 15 per le risposte più articolate, forse se anche tu scrivessi più lentamente e con più calma il testo sarebbe più comprensibile :)

    Ti prego continua ancora a scrivermi insieme possiamo fare molto, potremmo arrivare a 25 commenti in questo pacchetto :)

  25. dudcheque scrive:

    OT: dade, io ho finito tutti i pacchetti vecchi e, da buon tabagista convinto, ho bisogno di nuovi pacchetti.

    getta la spugnetta di questa discussione e parliamo un po’ di fumo e di figa (vera).

    ps: da sabato pomeriggio a domenica sono a udine, mi stai preparando il terreno vero? no perchè io conto su di te, che ho seri dubbi sulle capacità degli altri tuoi concittadini, mi sto facendo l’idea che siano un po’ troppo bloggaioli.

    :-)

  26. utente anonimo scrive:

    dade, mi deludi… loro esaltano la malattia, ma te esalti un flame che porta evidenti segni di “trollaggio”!!!

    Mi sa che vi ha fregati!!!

    :-P

    Stiefin

    PS – il testo di questo post non può essere utilizzato per citazioni in altri commenti!!!

  27. dadevoti scrive:

    Stiefin Il Flame è mio e lo gestisco io :)

    Vabbè attenderò nell’ombra che il Troll si autocombustioni.

    dudcheque Il terreno è fertile, ma la condizione necessaria per poter cogliere i frutti è lo stato di single o fedifrago :)

  28. spugnetta89 scrive:

    col cazzo che continuerò a risponderti.fate pena sappiatelo e come hanno capito tutti siete solo dei patetici depressi che offendono e giudicano gente che nemmeno conoscono…bah continuate se la cosa vi diverte…ma fate una pena immensa piu di me che non mangio….falliti…non ti darò “spunti”per parlare….faresti sempre piu pena ed erroneamente ti sentiresti un filosofo..scrivete su di me e sulle altre quello che vi pare,vi passerà..e poi troverete altri a cui rompere i coglioni. e poi anche io fumo ma trovo 1 cazzata enfatizzre le sigarette non fanno male?????

  29. dadevoti scrive:

    spugnetta89 Ancora una volta… stancamente ti dico:

    la tua carenza d’ironia è pari alla carenza di calorie del tuo piatto.

    Se dovessi rispondere anche a questo mio commento potremmo considerare anche te facente parte della nostra cricca di patetici depressi?

    P.S.

    Io non fumo :)

    Buon appetito :)

  30. mariatn scrive:

    Arrivo tardi a leggere ma hai sollevato un vespaio!

  31. utente anonimo scrive:

    faccio i complimenti per la tenacia sia a dadevoti sia a spugnetta.dadevoti dovresti capire che dania ha irritato spugnetta con i suoi commenti fuori luogo.spugnetta:te hai solo paura di vivere.Ma come fa il tuo ragazzo a fare sesso con te?non gli fai male con le ossa? ci sono altri modi per esprimere un dolore.ad esempio parlarne e non diciamo palle non è che non ce la fate voi anoressiche a parlare,semplicemente non vi va perchè sapete che nelle vostre condizioni sarete sempre trattate meglio degli altri.mi rimane sempre il dubbio sul sesso.possibile che il tuo ragazzo non dica nulla?

  32. dadevoti scrive:

    mariatn Tutto fumo e niente arrosto .. ovviamente :)

  33. Dania78 scrive:

    Ovviamente la colpa è sempre mia!

  34. searching scrive:

    @ dud: non parlavi anche di me qui vero??? “ho seri dubbi sulle capacità degli altri tuoi concittadini, mi sto facendo l’idea che siano un po’ troppo bloggaioli”.

  35. dudcheque scrive:

    @searching: no, no. mi riferivo ai maschietti, la parola “bloggaioli” era un velato riferimento alla loro propensione ai giochi manuali. :-)

  36. searching scrive:

    io, casta donnina friulana, non so di cosa parli.

    mi ritiro nella mia purezza, a sabato.

  37. orenove scrive:

    Mai prendere in giro delle anoressiche.

    Hanno meno senso dell’umorismo di un carabiniere.

    Mi offro comunque come mediatore.

    Invito Dadevoti e le sue erinni a casa mia per un incontro di riappacificazione.

    Davanti ad un buon brasato al barolo si potrà discutere con maggior serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iBlog by PageLines