Anoressia

On 17 novembre 2006, in pacchetto, by Dadevoti

Il fumo uccide gli stilisti pure. Dedicato a Ana Carolina Reston

 

Qui per saperne di più

 

19 Responses to Anoressia

  1. utente anonimo scrive:

    Lica Kohlrausch, proprietaria dell’agenzia L’Equipe, ricorda di aver cominciato a preoccuparsi del peso della Reston quando, dopo un lavoro in Giappone per un catalogo di Giorgio Armani, una collaboratrice la chiamò per dirle che la ragazza era troppo magra.

    Non perché era evidentemente in pericolo, ma perché non era più “buona” per lavorare.

  2. dadevoti scrive:

    Se io sono malato nessuno mi fa lavorare, se non sono malato e lavoro sono solo cavoli miei.

    Se gli sitilistila facevano lavorare significa che la ritenevano sana, quindi i li ritengo responsabili della sua morte.

    Per quel che conta.

  3. dudcheque scrive:

    lo stilista uccide anche te, digli di smettere!

  4. il.poeta scrive:

    terrificante :(

  5. Eilinn scrive:

    da brivido.

    di disgusto

  6. Dania78 scrive:

    Se avessero smesso di farla sfilare dicendole: sei troppo magra, di cero qualche kg (pochi) l’avrebbe rimesso su.

  7. tersite31 scrive:

    E pensare che basterebbe vietare agli stilisti di far sfilare i “pesi piuma” oppure… costringerli a raggiungere il peso della loro modella più magra con un po’ di sano lavoro in miniera!

    ciao

  8. ezraz scrive:

    verissimo… -ma la Toffanin non c’entra-

    bacibà

  9. carIBBEan scrive:

    ..forse l’anoressia viene da lontano, all’interno d’una donna;

    gli stilisti però non hanno mai fatto nulla per smorzare la perdita di peso delle modelle quindi sono responsabili quanto il trauma da cui è partita l’anoressia nelle ragazze.

    Detto questo è anche probabile che la moda sia parte del trauma ma non dimentico quante madri perennemente a dieta (inutilmente) hanno instillato nelle figlie la paura di diventare grasse portandole a sviluppare una forza più decisiva e soddisfacente (dal punto di vista del peso) rispetto alle genitrici. Perchè è normale per un figlio tentare di migliorare la condizione rispetto a quella da cui proviene, no?

    Però il modello sbagliato in famiglia cozza contro il modello (anzi la modella) che viene esaltato fuori e questo diventa la miscela esplosiva che porta ste ragazze a diventare semplicemente, tristemente, niente.

    Se non son stato molto chiaro scusate, ok?

    ciao Pro.

  10. carIBBEan scrive:

    ..e anche l’ignoranza (mia compresa) fa molto:

    in famiglia

    a scuola

    in tv

    in discoteca..

    vabbuò, vado che ho le formiche nel culo.

  11. Diavoletto73 scrive:

    il fumo non uccide…al massimo accellera la naturale dipartita dell’essere umano… e pure dei Salmoni, che mi sembrano quelli che più di tutti rimancono affumicati!!

  12. Diavoletto73 scrive:

    hem…rimanCono sigh… vabbè dannato refuso!

  13. Cia21975 scrive:

    e alla fine sopravvivono i forti…

  14. dadevoti scrive:

    L’anoressia è una malattia psichiatrica multideterminata. Le sue origini derivano quasi esclusivamente da una sofferenza dell’anima talmente devastante da portare a credere che l’annullamento delproprio corpo sia l’unica soluzione possibile.

    Sono schifata di fronte a chi dice che se gli stilisti smettessero di produrre abiti taglia 40 il problema sarebbe risolto.

    Ripeto, malattia psichiatrica multideterminata.

    Sono anoressica da 5 anni e sto lottando con le unghie e con i denti per venirne fuori.

    Ma se ce la farò non sarà certo perchè Armani farà sfilare taglie dalla 42 in su.

  15. Dania78 scrive:

    Cia21975 Ti auguro di guarire, ma io non critico le taglie che gli stilisti producono, ma gli stilisti che fanno lavorare gente malata rafforzando così la convinzione delle anoressiche d’esser sane.

    Se sono malato il mio datore di lavoro non mi fa lavorare.

  16. Error scrive:

    Dade: è più forte di te. l’anoressia continua ad essere il tuo cavallo di battaglia.

    Altro che fumo!

  17. dolcestronzetto scrive:

    dade: io ho un problemino la mai ragazza e appena entrato in un mondo nuovo l’ anoressia quando l ho saputo ho pianto mi sono sentito una merda volevo anche morire perchè siccome l’ amo nn voglio che lei sta male tu puoi aiutarmi ti prego nn voglio coinvolere i suoi genitori perchè nn capirebbero e adrebbe sempre male per lei se sai quanto potrebbe costare una visita da uno psichiatra ti prego risp…..

  18. Dadevoti scrive:

    dolcestronzetto Invitala a cena e prega.
    Non è commentando un mio post sull’anoressia che troverai aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iBlog by PageLines