I tre senza di Padova

On 28 aprile 2010, in il boss, by Dadevoti

Padova è la città dei “tre senza”:

Santo senza nome“, perché Sant’Antonio, di cui è tradizionalmente popolare la devozione, è comunemente chiamato “il Santo” per antonomasia, con speciale riferimento alla Basilica omonima;
Caffé senza porte“, perché il monumentale Caffè Pedrocchi, storico locale cittadino, anticamente era aperto ad ogni ora del giorno;
Prato senza erba“, perché il Prato della Valle, spettacolare “piazza”, la più grande d’Europa secondo alcuni, era una volta una superficie paludosa.

Se fosse anche senza quegli autobus sarebbe meglio.

Tagged with:  
Tagged with:  

Non sono David Hemmings

On 17 aprile 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Non sono David Hemmings in Blow up di Antonioni e lei non è Verushka, ma almeno una volta ho cercato di  capire cosa si prova.

Tagged with:  

La marcatura delle bici padovane

On 13 aprile 2010, in Bici surreale, by Dadevoti

Visioni padovane

Padova è una città con 115 Km di piste ciclabili e proteggere le proprie bici dal furto è una priorità per i cittadini.

L’amministrazione comunale ha adottato un sistema di marcatura che permette di rintracciare, nei casi di ritrovamento della bicicletta, il legittimo proprietario.

Io continuo a preferire il mio metodo.

Tagged with:  

Richard Meier e l’Ara Pacis

On 9 aprile 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Il museo dell' Ara Pacis realizzato da Richard Meier

Richard Meier è il progettista del Museo dell’ Ara Pacis, un simpatico vecchietto che assieme ad altri quattro fondò il gruppo The New York Five.

Meier è l’unico dei cinque che ha mantenuto lo stile “bianco” inalterato negli anni, si può dire che tra tutti è il più conservatore.

Nonostante l’affinità conservatrice, la destra romana non ama né il progetto né l’architetto. In particolare vuole abbatterne un muro, con la convinzione che così cambierà l’aspetto dell’intera città eterna.

Tagged with:  

Frank Lloyd Wright a Venezia

On 8 aprile 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Frank Lloyd Wright a Venezia

Frank Lloyd Wright doveva costruire un palazzo sul Canal Grande di Venezia, ma lo spirito conservatore tipico della città, glielo impedì.
Proprio per quel motivo ci si sorprende quando si trova una sua Prairie House in pieno centro storico veneziano.

Venezia una città piena di vuoti

On 7 aprile 2010, in fotocomposizioni, il boss, by Dadevoti

Think of me - Venice landscape

A Venezia 40 anni fa c’erano 120.000 abitanti, ora ci sono meno di 60.000.

E’ una bella città che si riempie di spazi vuoti, inutilizzati.

Tagged with:  

Peggy Guggenheim – Venezia

On 6 aprile 2010, in il boss, by Dadevoti

Vita Veneziana

Ci sono feste che solo a Venezia possono diventare così belle

Tagged with:  
iBlog by PageLines